Capire la questione Euro

10 maggio 2014Francesco Checcacci

Quando le questioni sono complesse, alcuni riferimenti accademici sono necessari. Questo e' il caso dell'Euro.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Riduzione Irpef: per favore, fatela bene

19 marzo 2014sandro brusco

I contorni della proposta di riduzione dell'Irpef di Renzi sono ancora nebulosi. L'unica cosa chiara è che il provvedimento dovrebbe essere messo in atto prima delle elezioni europee di maggio, ma per il resto come si possa attuare la promessa di ''1000 euro in più a chi guadagna meno di 1500 euro al mese'' non è affatto chiaro. Non vorremmo che nella fretta si facesse qualche disastro, e un recente articolo su lavoce.info di Pellegrino e Zanardi ci ha un po' inquietato. Se l'analisi dell'articolo fosse corretta infatti ci troveremmo con una struttura di aliquote marginali effettive completamente sballata, con picchi del 60% per redditi tra 25.000 e 30.000 euro lordi annui, che poi scendono per redditi più alti. Proviamo un po' a spiegare come questo sia possibile.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Ma io tifo Renzi

15 febbraio 2014giovanni federico

In questo post provo ad interpretare le recenti vicende politiche già oggetto del precedente post di Giulio. Giungo a conclusioni diverse sulla base di una interpretazione complessiva della situazione italiana. Non sono un sociologo, politologo o un esperto di sondaggi elettorali e quindi non posso dimostrare le mie affermazioni con dati empirici. Sarò quindi volutamente breve ed apodittico: Renzi è il meno peggio.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Un pericoloso 2014 per il Monte dei Paschi

3 gennaio 2014giulio zanella

Il braccio di ferro della settimana scorsa tra il management di MPS e la Fondazione MPS rende ancora più chiara la portata del problema che affligge il sistema bancario italiano.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Buon anno a Papa Francesco

31 dicembre 2013alberto bisin

Che questo Papa che tutti dicono rivoluzionario porti un po' di logica economica al pensiero della Chiesa. 

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

PISA 2012: c'è davvero qualcosa di nuovo?

3 dicembre 2013andrea moro

Sono usciti oggi i risultati dei PISA 2012, i test che confrontano internazionalmente le competenze degli studenti delle superiori, corredati di rapporto INVALSI contenente i dettagli dei risultati regionali per l'Italia. A una prima, rapida, lettura non c'è molto di nuovo rispetto agli anni precedenti. La performance degli studenti italiani delle scuole superiori rimane in media decisamente al di sotto di quella dei principali paesi di riferimento. La stampa nazionale, in cerca di elementi di novità, si sta soffermando su due aspetti con il rischio di disinformare: i segnali di miglioramento, e la performance delle scuole del nord-est. 

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

A New York si torna al passato

22 novembre 2013gian luca clementi

L'elezione di Bill De Blasio a sindaco di New York segna il ritorno al passato, un passato non proprio edificante.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Le due o tre cose concrete del documento congressuale di Renzi

5 novembre 2013andrea moro

Nella corsa alla segreteria del PD, Renzi viene spesso accusato di vaghezza nelle idee e nei programmi. Le occasionali uscite televisive sembrano confermarlo, ma è sempre meglio controllare sui documenti scritti. Il quadro dipinto dal documento congressuale del sindaco fiorentino è abbastanza sconsolante. 

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Fassina, o della coerenza

27 ottobre 2013sandro brusco

Gli sparuti lettori di questo blog hanno probabilmente notato un paio di articoli (con un terzo che deve ancora venire) scritti come reazione all'articolo che Fassina ha pubblicato su Huffington Post Italia lo scorso 16 ottobre. Ho ritenuto opportuno reagire soprattutto alle posizioni culturali rappresentate da quell'articolo. Ma il 27 ottobre Fassina ha scritto un altro articolo sempre su Huffington Post Italia. In esso ci spiega che non solo la spesa pubblica si può ridurre, ma che il governo di cui fa parte lo ha già fatto. Lo confessiamo, vedere certi spettacoli ci diverte. Ma ci divertiremmo di più se questa gente non fosse al governo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>

Trasformare la lotta al riciclaggio in un'opportunità per la finanza pubblica

21 ottobre 2013Donato Didonna

Siamo abituati a pensare alla presenza della criminalità organizzata e all'accumulazione illegale di ricchezza cui è finalizzata come a un grave problema sociale, ma in tempi di crisi finanziaria potrebbe rappresentare addirittura un’opportunità, un’insperata sopravvenienza attiva per un Governo forte che volesse spendere la propria forza morale e materiale, cioè il suo potere. I patrimoni riciclati, in Italia come all’estero, dal crimine organizzato, possono essere considerati come una risorsa parafiscale da utilizzare all’occorrenza, una tantum e per risolvere definitivamente un problema di modernità.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO >>
PAGINE