Titolo

Cos'è un economista

1 commento (espandi tutti)

Vero

Leonardo Padovan 26/11/2013 - 19:52

Stessa mia impressione, poi ho letto (consiglio) Alcune istruzioni per la lettura della tabella (nell'articolo su MicroMega), dove spiega il motivo delle scelte: fa riferimento ai punti 1,2,3 di Bisin escludendo quindi il 4, e (cito):

Per semplicità tutti coloro che afferiscono a istituzioni universitarie sono qui classificati come “economisti”, nonostante non pochi economisti “di ruolo” nelle università abbiano una produzione scientifica meramente simbolica. Questo nella presunzione che gli accademici, nell’adempimento dei loro doveri istituzionali, svolgano o abbiano svolto per un periodo congruo di tempo attività di ricerca scientifica. Lo so, è una presunzione forte che se analizzassimo con cura ogni nome nella tabella non sempre verrebbe soddisfatta. Proposte per arricchire la classificazione tenendo conto di questo problema nel rispetto del pluralismo degli approcci scientifici sono benvenute.

[...]

Nella mia tabella tali tre punti sono applicati in modo molto largo, poiché vengono inclusi anche coloro che per un periodo congruo di tempo si siano cimentati nelle attività in questione salvo interromperle per ragioni istituzionali, per chi pur avendo conseguito il dottorato in materie non economiche si sia profittevolmente accostato alla ricerca scientifica in campo economico successivamente, oppure per coloro che sui giornali scrivono di economia dal punto di vista della sociologia economica (per esempio Maurizio Ferrera e Luciano Gallino).

[...]

Sì, è lasca, ha promesso di migliorarla, vedremo come va a finire; comunque è pur sempre un punto di partenza.