Titolo

Cos'è un economista

3 commenti (espandi tutti)

La descrizione di chi sia un economista secondo il punto di vista di Alberto Bisin e' accurata. Per lui e per tanti altri interlocutori un economista e' quello che lui descrive. Ma il mondo e' complesso. Per altre persone un economista e' una cosa diversa. Non è lo stesso problema del termine "dermatologo", che insomma deve proprio saper curare la pelle. Il termine economista e' per definizione ambiguo. Immaginiamo che esista una persona che campi proponendo riflessioni di economia poco ortodosse e probabilmente proprio sballate, e che non sia inquadrata in una università e non abbia un dottorato e così via. E come dovrebbe presentarsi ? Come dovrebbe descrivere la sua professione ? Quale alternativa preferiremmo ?

Chi offende se si presenta come "economista" ? Gli interlocutori che conoscono il problema sanno che un economista corrisponde piu' o meno alla descrizione di Bisin e allora decodificheranno il messaggio in modo opportuno. Per quale motivo devono pretendere l'abbandono del termine "economista". Io credo che non ci guadagnerebbero nulla da una rigidità maggiore nell'uso del termine, mentre probabilmente Bisin pensa che gli economisti trarrebbero giovamento da questa maggiore rigidita'.

Mio zio Berto vendeva detersivi. Era una persona assai gradevole ed equilibrata. Si è sempre autodefinito un filosofo. Ma i filosofi che lo hanno conosciuto non hanno mai eccepito.

a me non cambia nulla se borghi o chounque altro si auto-definisce economista. non competo con lui professionalmente. non ci guadagno affatto io. ci quadagna il dibattito perche' sarebbe trasparente che fa una professione diversa. se io oggi dico di essere un trader e dico comprate oro faccio una cosa disonesta. nessun trader ci perde, perche' probabilmente comprare oro e' una cazzata. ci perde il cretino che mi ascolta. allo stesso modo, io non difendo la mia professione - ribadisco, e' ovvio che borghi o gawronski o la napoleoni non potranno essere considerati per una posizione a NYU o altrove. Ma ichi li ascolta? 

questo e' un punto cruciale. come dicevo, non ho interesse a un ordine, perche' il mercato accademico in economia funziona e distingue abbastanza  bene. la questione e' millantare con chi non ha informazione per distinguere. 

che sia chiaro!

Dipende su quale piano misuri la competizione. E' evidente che LN non è in competizione con te per un incarico professionale in ambito accademico e in tanti altri ambiti.
Ma se si tratta di un talk show allora siete in competizione immediata e feroce. In questo scenario di discussione sollevare il problema "non sei un economista" non serve a nulla ed e' anzi controproducente. Soddisfa solo 4 fans che avevi in partenza e non smuovi le opinioni e non difendi il pubblico che ti sta a cuore. E non migliori il punteggio nel ranking dei guru. Ne' il tuo ne' il suo. Anzi probabilmente peggiori la distanza tra i due score.
Penso poi che in generale dovremmo tenere anche in considerazione che gli interlocutori sono caratterizzati non solo dalla correttezza / precisione di quello che dicono, ma anche dagli obiettivi che si propongono e dei valori che testimoniano. In questo senso gli interlocutori da considerare con riguardo si ampliano rispetto a quelli definiti in base alla competenza.