Titolo

Cos'è un economista

8 commenti (espandi tutti)

Sinceramente non capisco. Secondo te chi non è d'accordo con te è in malafede. Scrivi un post in questo Blog attaccando personalmente Bagnai dicendo che avrebbe fatto una pessima figura, non si sa poi perchè. Non capisci la differenza tra salari nominali e reali. Quando qualcuno te lo fa notare dici: 'Ho capito alcune cose',  quali non si capisce.  Su twitter dici che Borghi è un ignorante perchè 'una svalutazione maggiore del 100 % è impossibile'. Poi ritratti dicendo che forse nella finanza si usa (!).  Ti rifiuti di partecipare ad un dibattito pubblico perchè c'è Borghi. Non entri mai nel merito, Gawronsky non è un interlocutore rispettabile perchè non ha il PHD ed hai il coraggio di sciverlo sul FQ. Chiunque afferma una cosa diversa dalla tua, motivi dicendo che o non ha il PHD o è intellettualmente disonesto, definizione quest'ultima difficile da capire.

Poi scrivi su FB che la crisi è un'ottima occasione per fare quelle riforme che altrimenti non sarebbe possibile fare perchè i cittadini non capirebbero (ovvio non hanno il PHD) che sa tanto di shock economy. Ma pensi veramente che noi senza PHD e paper pubblicati abbiamo l'anello al naso?

Adesso te ne esci con questa storia della definizione di economista. Il bello che voidi NfA state tutto il tempo ad argomentare contro la casta e gli albi professionali, ovviamente per gli altri e non per voi.

Per non parlare poi di Boldrin, da te citato,  che parla di meritocrazia, si presenta alle elezioni,  prende lo 0,01 ed è ancora lì a tutti dibattiti televisivi, dicendo: se non si è all'altezza bisogna lasciare spazio ai competenti, io faccio così (!).

So che la risposta a questo mio commento  sarà: non hai paper, PhD, sei intelletualmente disonesto.

Continuano così, facciamoci del male.

PS

La chiosa sullo show televisivo HBO a mio avviso è un pelino machista come dire: nella discipline non c'è gnocca, ma queste sono sfumature relegate al buon gusto delle persone.

Indipendentemente da qualsiasi valutazione sulle credenziali accademiche di Bagnai uno che presentava l'Argentina come un esempio da seguire e adesso che in Argentina sono alla canna del gas con l'inflazione al 40% e i tumulti per le strade fa finta di niente non mi sembra una persona degna di particolare fiducia.

Perchè Bagnai finge di non sapere che i problemi della Argentina non hanno niente a che fare con la moneta forte, dato che il Venezuela continuando a svalutare ha esattamente gli stessi problemi?
Perchè forse alla fine la moneta forte è un capro espiatorio di chi vuole eludere i veri problemi.I buffoni che sottovalutavano i problemi, i cretini che passavano il tempo a ripeter che la crisi non esiste sono stati ampiamente smentiti dalla realtà, dobbiamo aspettare che chi dice "l'uscita dall'euro sarebbe possibile senza problemi" siano smentiti da un cumulo di macerie?

mi scusi ma lei afferma una palese falsitá, quando le viene fatto notare tira fuori il Venezuela! Ma cone si fa a discutere in questo modo. Bagnai se ne stava tranquillo nel suo blog, tra l'altro molto piú seguito di questo ed altri, ad un certo punto ha avuto attacchi personali molto pesanti e gratuiti. Manasse lo ha definito 'professore di provincia' Bisin 'che avrebbe fatto una brutta figura' ecc. Il resto sono balle. Lei usa termini quali Buffone e pagliaccio e queste sembrano le sue uniche argomentazioni. Si faccia coraggio.

Non mi interessa difendere nessuno, ma Bagnai ha detto che l'Italia fará la fine dell'Argentina e non che deve fare come l'Argentina, converrai che la differenza sia sostanziale, al netto di una conoscenza basica della lingua italiana, non trovi? io ho poi un atteggiamento molto laico e se mi dici dove l'ha scritto ne converrò con te. Per inciso usi la stessa tecnica di Bisin, attribuisci cose mai scritte per delegittimare chi si discosta dal sacro verbo della 'razionalitá' (autoattribuita) alla faccia 'dell'onestá intellettuale'

Leggi il post, c'e' una risposta a tutto quello che dici, tranne le cose che inventi. 

PS Accetto la critica di machismo. Avrei potuto evitare il "purtroppo". 

PPS Apprezzo che tu almeno non millanti, ti auto-definisci "troll anonimo". 

Non odio nessuno, tantomeno te che non conosco personalmente ed appena 'intellettualmente'. Sai, non mi permetterei mai di usare epiteti come 'uomo di M...' Nei confronti di qualcuno, come tu hai fatto pubblicamente, gusto per farti un esempio. Comunque siamo alle solite, porto argomenti e fatti riscontrabili e l'unica cosa che sai argomentare è il mio supposto odio nei tuoi confronti. Credo di essere stato rispettoso e non demagogico ma la risposta non è mai nel merito.

Grazie communique del confronto