Titolo

Cos'è un economista

2 commenti (espandi tutti)

Un conto è la contrapposizione tra modelli che partono da ipotesi differenti, quello è pluralismo di scuole. Altro conto sono le opinioni basate su impressioni e ragionamenti qualitativi campati in aria. Non è questione di opinioni come può esserlo su un tema etico. Ovvero bisogna aver studiato prima di poter parlare nel merito. Ergo sì, non si può legittimare l'opinione di un giornalista economico contrapponendolo a un economista, al massimo si mettano a confronto economisti di scuole diverse

Ma i modelli sono basati su ipotesi dettate da "impressioni" e "ragionamenti qualitativi". La microeconomia che trova sui libri di testo ad esempio parte da ipotesi che non sono verificate. Sono ipotesi che di primo acchito appaiono realistiche - massimizzare l'utilità - , ma poi se si fanno degli esperimenti si nota che le cose vanno spesso molto diversamente.

Se per lei ha qualche valore costruire un perfetto teorema su ipotesi sbagliate, si accomodi. Ma non la si chiami scienza e non la si paragoni alla fisica.