Titolo

La storia triste del Professor P. e del professor C.

2 commenti (espandi tutti)

In effetti...

John Law 3/5/2013 - 14:39

In effetti non e' che nFa sia il mio luogo di confronto preferito, diciamo che ogni tanto ci ripasso, giusto per rinfrescarmi la memoria su chi non vorro' mai essere e su cosa non vorro' mai fare. A questo proposito mi sembra che il mio penultimo intervento qui risalga piu' o memo a sei mesi fa, quindi sia indulgente, passo di qui pochissimo, non mangio, non mordo e non sporco, ecco, magari disturbo un po', ma solo pochino, con quelle che lei chiama "elucubrazioni" e che invece io chiamo dati di fatto, pero' poi vado via subito, anzi, praticamente scappo, perche', come ho gia' detto, vi ritengo dannosi, ma anche perche' a voi qui dentro piace tanto pensarla tutti allo stesso modo. Ve ne state tutti qui a darvi ragione l'un l'altro , a ripetervi sempre le stesse cose, magari con accenti e toni diversi, ma sempre le stesse cose. E non sia mai che qui possa entrare... non dico un keynesiano, che quelli sono poveracci e la miseria e' contagiosa, ma nemmeno una obbiettiva osservazione della realta' fate entrare, no, mai, che se poi la gente sente parlare di certe cose, il castello cade e finiscono i privilegi. Meglio continuare a pagare i professori inamovibili in amerika, quelli che stanno li dai tempi di Milton Friedman... Saluti a tutti

ce ne faremo una ragione....