Titolo

Spesa in cibo, reddito e vulnerabilità alimentare

1 commento (espandi tutti)

 Anzi, mi prendo un altro 1% ricordando che cose di questo tipo fanno il male dei paesi poveri, che potrebbero esportarci prodotti agricoli.

Ad analizzarle, moltissime delle tematiche cosidette "no global" (come la decrescita, il km zero, alcune critiche alle "multinazionali") hanno l'apparenza di battaglie ecologiche e/o terzomondiste ma, nei fatti, si traducono in protezionismo a favore dei paesi occidentali. Non capisco se e quanto ne siano consapevole gli attivisti.