Titolo

Una nuova fase per nFA

5 commenti (espandi tutti)

Miei cari amici redattori di nFA ho deciso di postare la mia domanda qui per richiamare alla memoria un momento felice del 2012. L' inizio delle cose e', per definizione, il momento piu' bello che viviamo e una volta tanto dando ragione a mio marito ripenso alle emozioni cosi' belle che hanno infiammato i 20.000 che nei trenta giorni di agosto (ma ve lo ricordate che era AGOSTO) vi hanno abbracciato. Mio marito dice che l'innamoramento dura un tot..poi comincia la dura vita reale e che  i due stati d'animo non possono convivere e che non si puo' vivere perennemente innamorati cioe' sopra le righe.

Ebbene, la mia domanda e' la seguente: che ne e' dell'iniziale enunciato che non importa chi sia, basta che voglia prendere il topo? In questa settimana vi siete accaniti a dissettare Monti che in realta' parla come voi..allora?

oggi questo e' uno degli editoriali del Corriere della Sera; potete ignorare Monti ed il suo peso politico, ma venite meno a uno degli enunciati esposti candidamente nel vostro manifesto. Perche' questo distinguo? Aggiungo il link al corriere e vi domando di dirmi dove sono le differenze tra i requisiti di Monti e i requisiti di FilD perche' , da semplice persona del popolo io non li so vedere.

http://www.corriere.it/politica/12_dicembre_30/premier-obiettivo-non-rif...

mi vine in mente la storiella del re nudo...ma Giannino e company sono vestiti che basta

sta nel primo paragrafo del manifesto: la discontinuita' con la vecchia classe politica, che ha fallito. Il programma di monti non e' credibile con casini e gente del genere.
Poi anche se fosse, stai assumendo che loro ci vogliano. Non e' cosi' quindi non si pone nemmeno il problema. Il motivo per cui non ci vogliono sta nella frase precedente.

Perchè non avete alcuna chance di superare lo sbarramento anche solo alla Camera...vostro malgrado siete troppo elitari, persino piu' del Pri o il Pli della prima Repubblica!

Il voto a voi diventa un voto perso.

Vi seguo da almeno un paio d'anni via newsletter (e sono tra i primi sottoscrittori di FiD)  e condivido la gran parte della cose che dite. Principalmente condivido il giudizio sulla assoluta mediocrità della ns classe politica. Ma se questo è il terreno di coltura ci vuole un grande fertilizzante non dei non  politici.

Sarebbe meglio, molto meglio, "accasarsi" con Monti (in definitiva molto vicino a voi) . Casini etc etc? Sicuri che avranno una particolare incidenza sull'azione di Monti? Io non credo. Monti con l'appoggio di tutto il Ppe e della Chiesa  sta tentando di costituire anche in Italia, finalmente, un centrodestra "europeo". Casini e company sono solo contingenti e saranno costretti ad adeguarsi/accodarsi.

Io sono un elettore di Cs, ma di un Cs alla Pse non di quello attuale ancora attaccato alle idee e proposte della sinistra storica italiana  fortemente condizionata dall'imprinting novecentesco/comunisteggiante ed alla Cgil. Votero' questa volta per Monti.

e lo dimostra il fatto che tra il programma di FiD e la cosiddetta "agenda Monti" esistono realmente delle affinità, così come una frase di Monti citata nell'editoriale, che guarda caso è identica a quella con cui Giannino chiuse uno dei suoi primi interventi agli incontri di FiD: "Non siamo né di centro e tantomeno moderati".

Il fatto è che, al di là dei principi di base e delle dichiarazioni d'intenti, non è assolutamente credibile che gli obiettivi di Monti e quelli di FiD siano coincidenti.  Monti se vuole avere influenza nel parlamento che uscirà dalle elezioni non può fare a meno del supporto di soggetti come FLI, UDC e di un movimento Italia Futura che, almeno stando alle indiscrezioni riportate sul web, si sarebbe ormai posta in aperto contrasto con FID, a dispetto del fatto che la pubblicazione della "agenda Monti" avrebbe anzi favorito il riavvicinamento su obiettivi comuni.

L'obiettivo più naturale di FID sembra alquanto diverso: acquistare credibilità nel breve termine; favorire il rinnovamento della classe politica; dimostrare che il sistema politico italiano è contendibile da soggetti nuovi che non siano semplici movimenti populisti e/o di protesta, e per questa via far sì che il paese si orienti stabilmente verso politiche pubbliche di qualità, similmente a quanto avviene in altri paesi.  Questa diversità di intenti, almeno a mio parere, può rendere più che plausibile una scelta di autonomia di FID dai montiani.

pregasi vedere risposta di oggi da parte di giannino sul sito di fermareildeclino.it