Titolo

Una nuova fase per nFA

28 commenti (espandi tutti)

Allora, domanda a tutti. 

ALI = "Alleanza Lavoro Impresa" è l'associazione del tutto informale che abbiamo costruito per partire. Ha per soci i promotori e serve solo per organizzarsi e raccogliere quel minimo di fondi necessari a pagare i giornali ed il nuovo sito web, che un po' costano (DONATE e FATE DONARE).

Ora si parte con la costruzione di un'associazione "di massa", con i gruppi, circoli, clubs, raggrupamenti, reti territoriali, professionali e virtuali. Ci stiamo lavorando e stiamo lavorando su uno statuto che renda chiaro sia che facciamo sul serio sia che vogliamo davvero smetterla con il vecchio modo di far politica tutto chiacchere, ideologia e clientele. Fra un paio di settimane, finita la campagna iniziata con il manifesto, si parte con la nuova associazione di massa, le iscrizioni vere e tutto il resto.

Bene: ci manca il nome.

Forse siamo solo imbranati (anzi di certo lo siamo, marketing-wise almeno) ma tutti i nomi che ci vengono in mente poi riusciamo a distruggerli trovandoci difetti enormi. Al momento "Fermare il Declino" gode ancora della maggioranza relativa degli appoggi, ma ci convince solo parzialmente.

Mi rivolgo ai lettori: IDEE, please!! Grazie in anticipo.  

mi son fatto venire un po' di idee ma ne ho partorito una sola. Prima di scriverla qui ho verificato che non esistesse già un'associazione con il nome immaginato. Ed ho visto che era già stata registrata. Il che mi fa venire in mente che se qui, dove tutti ci leggono, scaturisse pubblicamente una buona idea, con buona probabilità il nome ci verrebbe subito fregato.  Quindi forse è il caso di segnalare eventuali idee solo alla redazione, via e-mail, e di tenere per ora la classica acqua in bocca. Che ne pensi Michele?

mi son fatto venire un po' di idee ma ne ho partorito una sola. Prima di scriverla qui ho verificato che non esistesse già un'associazione con il nome immaginato. Ed ho visto che era già stata registrata.

Liberitalia? :-)

 

Direi comunque, vi siete fatti un' idea del vostro target?

Qualcosa in inglese che ne dite? Sarebbe veramente un segno di rottura sulla scheda elettorale.

Si ritorna alla questione preceente però, tutto dipende dal gruppo a cui puntate.

 

"Fermare il declino" non mi convince affatto, è un nome lungo che non suona un granché. Contiene la parola declino e il verbo fermare che più che altro ispirano un concetto di conservazione e paura. Qui non c'è da fermare il declino c' è da andare a prendersi il progresso.

Quasi...

Io la chiamerei LIBERALITALIA, ma credo che come marketing sia persino piu' incapace di voi.

concordo con "liberitalia", poche sillabe incisive e non cacofoniche. Eviterei l'inglese o altre lingue straniere per non farsi etichettare e non escludere eventuali beninenzionati poco edotti. anche "alleanza per riprendersi il progresso" (se mi si passa la modifica) mi pare slogan abbastanza incisivo

Pensavo"Rinascimento Italiano" o "movimento per la rinascita".è un po' D'annunziano ma suona bene sia l'acronimo RI sia l'aggettivo "rinascimentali" (almeno così mi sembra). Inoltre è un nome già noto e con accezioni positive e da esattamente l'idea di quel che vogliamo fare. Dico vogliamo perchè avete ovviamente anche il mio piccolo supporto!

Il Rinascimento è stata una fase culturale (e non solo) molto importante, potrebbe quindi essere usato per indicare l'uscita dal vent'ennio buio del berlusconismo. Usando tale termine quindi mi vengono in mente: Nuovo Rinascimento, Rinascimento 2.0 (oppure fase due), Rinascimento 2000, Rinascimento Liberale.

hai colto perfettamente perchè ho suggerito il termine "rinascimento". "Fermare  il declino" è uno slogan stupendo:fotografa la situazione (finalmente)e indica cosa si deve fare. Io ho cercato di andare oltre (fermato il declino si punta ad una "rinascita") e di volgerlo in positivo rifacendomi ad uno dei pochi periodici storici italiani universalemente considerato, appunto, positivamente. Per no n perdere il fattore aggregante del termine eviterei aggettivi come "liberale"troppo politico/ideologico e 2.0(fa troppo Lapo Elkann). Mentre Nuovo rinascimento o simili mi piacerebbero chessò Rinascita italiana Italiani per un nuovo rinascimento 

Ci stiamo lavorando e stiamo lavorando su uno statuto che renda chiaro sia che facciamo sul serio sia che vogliamo davvero smetterla con il vecchio modo di far politica tutto chiacchere, ideologia e clientele.

 

ITALIA,INSIEME.da oggi in avanti....

 

punta a rendere esplicità la volontà di aggregare quanti più soggetti possibili: lavoratori e imprese, studenti e pensionati,settore pubblico e settore privato,uomini e donne.penso  sia semplice ed efficace e bisogna raggiungere  elettori di ogni livello culturale-sociale-economico.inoltre ,la parte in minuscolo,penso impatti sulla percezione dell'elettore segnalando  la  volontà di un forte e completo punto di rottura e  differenziazione, culturale e operativa,  rispetto alla classe dirigente odierna e il suo vecchio modo di non far funzionare la società italiana .

nome:

Fabrizio Bercelli 29/7/2012 - 15:01

alieni

alleanza lavoro e impresa

 

Qualsiasi nome si scelga, bisogna tenere conto di come si verrebbe chiamati: a me "alieni" piacerebbe.

E' importante venire identificati da un nome che colpisca la fantasia dei giornalisti e del pubblico, e che trasmetta inoltre un'idea coerente col nocciolo della proposta politica. In Germania "pirati" ha funzionato abbastanza; "alieni" mi pare anche meglio. 

Se si avessero montagne di soldi per la propaganda, queste astuzie mediatiche sarebbbero secondarie. Altrimenti, contano, eccome, credo.

Direi di rappresentare con una parola positiva lo spirito del partito. CrescItalia potrebbe riassumere la formazione dei tecnici di partito, in gran parte economisti che lavorano con la crescita e per la crescita, un messaggio positivo agli italiani(che essendo in massima parte poco disposti a leggere programmi di partito o ad analizzare nel dettaglio le varie proposte politiche troverebbero un partito con un nome chiaro e ottimista), e soprattutto nazionalistico.

Fermare il Declino contiene appunto Declino che, ritornando a quanto detto sopra, sottende un messaggio negativo

a qualcosa di simile al tuo concetto.da rappresentare però graficamente.

qualcosa del tipo: un paio di cartine geografiche dell'europa una a sinistra ed una a destra e al centro il nome del movimento,con i 10 punti principali.in quella di sinistra gli stati europei virtuosi rappresentate in un formato più grande rispetto all'italia.pensa per esempio alla piccolissima olanda disegnata molto più grande rispetto all'italia.

in quella di destra invece l'italia ritorna ad assumere le sue dimensioni normali cosi come allo stesso tempo germania olanda finlandia ecc si rimpiccioliscono rispetto alla cartina di sinistra .alla fine quella di destra  rifletterà le reali dimensioni dei vari stati

Sul nome ad oggi non ho idee ma mi permetto un consiglio da cittadino medio. Se l'intento è quello di differenziarsi dalle altre proposte trovo fondamentale inserire, per ogni proposta un link nel quale spiegate, anche per sommi capi, in che modo arrivare a rendere operativa la proposta perché altrimenti si corre il rischio di essere confusi con i parolai modello Pdl piuttosto che PD o Mov 5 stelle. Bisogna partire dal presupposto che mica tutti sanno che siete persone serie (o presunte tali...)

Stamattina ho seguito Omnibus dove partecipava il firmatario dell'appello Piercamillo Falasca presentato come appartenente a Libertiamo piuttosto che a "Zero+" come nella lista.

Anzitutto i giornalisti parlano solo di "Lista Giannino" e anche Falasca a un certo punto si è allineato. Nel suo intervento ha dato secondo me abbastanza peso alla relazione con FLI (di cui nella lista appaiono ben tre firmatari, tutti attualmente in politica attiva- Baldassarri (vecchio keynesiano a Torino), Della Vedova e Musso).

C'era anche Claudio Borghi Aquilini, incaricato alla Cattolica ed editorialista del Giornale e che da tempo propugna l'uscita dall'euro, che ha contestato che nei dieci punti non si parli di euro. Sull'argomento "uscita" Falasca, contrario, è stato convincente.

Mi sono chiesto: esiste uno "stato maggiore" fra i firmatari con l'autorità di armonizzare gli interventi in eventuali talk shows o articoli dei firmatari (che peraltro sono molti ed almeno per storia ed estrazione non sempre così omogenei)'

Ecco il link alla trasmissione interessante in rapporto a "Fermare il Declino" dalla prima ora in poi.

Io avrei pensato a "Movimento dei limoni", anche se il copyright va più ad Alberto Mingardi

E' un nome che non si prende troppo sul serio, ma allo stesso tempo indica chiaramente il target a cui si rivolge: "gli spremuti",nelle loro diverse declinazioni. Dal punto di vista della comunicazione penso che sia anche piuttosto efficace, oltre che molto facile da rendere graficamente. Infine non rimanda a nessun partito o corrente politica particolare e ciascuno ci si può riconoscere a modo suo.

 

Mi permetto di criticare tutti quelli che provano ad inserire la parola "libertà" all'interno del nome: purtroppo il termine è stato abbondantemente infangato e agli occhi dei più il collegamento immediato è ai partiti di Berlusconi.

Crescere

Michele Rozzi 30/7/2012 - 00:58

Che ne dici di (Associazione) Crescere?

propongo:

"ultima chianata" oppure

"si riparte"

Mah, la butto lì, è il primo nome che mi è venuto in mente: Nuova Italia. Non è granchè ma in marketing sono negato.

Come da oggetto.

Corrispettivo europeo della primavera araba

Il nome è importante e può fare la differenza, quindi va scelto con estrema attenzione. Io non ne ho uno in tasca ma posso suggerire un metodo.

Per quel che ne so io di naming (di cui NON sono un esperto) valgono due regole:

     1) Riuscire ad evocare emozioni;

     2) Evitare gli acronimi e tutti i nomi che col tempo possono diventare acronimi nella lingua parlata (API, FLI, PD, PDL, UDC, SEL, IDV... sono tutti pessimi esempi).

Un nome molto azzeccato era “Forza Italia”: troppo breve per diventare acronimo e al contempo capace di evocare le emozioni del calcio, per cui pare l’italiano medio vada matto. Non è un caso che il linguaggio di Berlusconi abbia puntato molto sulla metafora calcistica, dalla “discesa in campo” in poi. E che ancora oggi voglia cambiare il nome al partito per tornare a qualcosa di simile a Forza Italia.

Terrei presente che il nome NON deve piacere ai promotori, né ai lettori di nFA, ma è bene che piaccia all’elettore medio, che probabilmente non sa cos’è il PIL ma vuole un lavoro, servizi efficienti, stabilità economica, ecc.

Ora, la cosa più simile che avete all’elettore medio, è la media degli iscritti alla mailing list che state costruendo, per cui vi conviene usarla per sondaggiare gli aderenti: si può aspettare di raggiungere una massa critica di firmatari (direi almeno qualche decina di migliaio), mandare una email a tutti chiedendo di rispondere suggerendo un nome per il partito/associazione. Mettere qualche volontario a ordinarli tutti, selezionare i più interessanti e lanciare un sondaggio finale alla mailing list per scegliere il migliore.

Brucio il mio primo commento per farvi gli auguri ,per darvi il mio appoggio (ormai scoraggiato dal Pd) e per darvi un ipotesi di nome
ICS = Italia Crescita e Sviluppo (In medio stat virtus) X come simbolo (ops riprende anche i dieci comand... Pardon proposte...)

viste le diffuse simpatie gucciniane in nFA, La Locomotiva come nome non sarebbe poi cosí male...va bene che la direzione politica della canzone è completamente distinta, ma in parte il movimento vuole "trainare" il paese fuori dal declino - e poi sdoganare Guccini da una posizione liberista fa tanto post-moderno...

 

(se poi la idea è proprio scema, beh, chiedo infinitamente perdono) 

Il titolo da cui Friedman ha prodotto quella famosa serie negli anni 80?
Liberi di scegliere, secondo me sarebbe azzeccato dato che in tutti questi decenni i partiti non hanno fatto altro che aumentare il loro potere di decidere per gli altri che cosa fare e scegliere per sé stessi.
Soprattutto va in contrapposizione a quell'altro partito che parla di libertà, ma solo per i suoi esponenti maggiori.

ci danno già degli ultraliberisti, mediaticamente sarebbe controproducente.

Friedman è un simbolo sia in positivo che in neagtivo, evoca flames, meglio lasciarlo in pace.

Beh

Andrea Grenti 31/7/2012 - 17:25

ma se dovessimo ascoltare tutte le chiacchere in giro, ci converrebbe l'esilio. E così anche gli altri gruppi e partiti.
Tanto vale rischiare con una frase che identifichi perfettamente le intenzioni di quest'associazione. "Fermare il declino" risulta presuntuoso per molti, anche ripetere nuovamente la parola "libertà" o "liberale" non funziona.
Meglio un nome che chiarisca subito come il cittadino si debba sentire se accetta certe proposte.
Poi vabbé, è soltanto un'umile opinione la mia.

Ok trovare un nome più accattivante, ma un riferimento a Friedman attira ultras del liberismo da bar e farneticazioni sui chicago boys.Tutto rumore di fondo che nasconde il messaggio.

Friedman in se va benissimo, ma in Italia si conosce solo come caricatura, e parlarne è cattivo marketing.

Se si finisce a discutere di Friedman in un dibattito è un' altra storia, ma non facciamone un simbolo.

non era certamente quella di rievocare la figura di Friedman, ma le questioni e gli argomenti che lui aveva messo in campo con quella serie, e che credo quasi tutti su nFA condividono.
I liberisti o i liberali non sono ben visti comunque in Italia, quindi certi riferimenti ad Hayek o Friedman verrebbero automaticamente fuori, con o senza un nome del genere per l'associazione (uno su tutti la questione Pinochet sicuramente).

Un partito che ha un nome molto bello è l'AKP turco. L'acronimo sta per Adalet ve Kalkınma Partisi, che letteralmente significa Partito per la Giustizia e lo Sviluppo, ma in realtà mentre in Turco AKP si legge a-ché-pé, quasi tutti lo chiamano semplicemente Ak Parti, che significa "il partito bianco" o "il partito pulito".  Il fatto che loro si presentassero inizialmente come un partito non (ancora) corrotto ebbe a suo tempo una grande importanza nella loro affermazione in contrapposizione ai partiti pre-esistenti (sul cui livello di corruzione il cittadino qualunque poteva mettere la mano sul fuoco). AKP tra l'altro non contiene alcun riferimento alla Turchia, come in tutti i partiti mainstream turchi, ed io penso che il riferimento alla Repubblica Italiana, o ad una qualsiasi sua parte geografica, in un movimento mainstream non dovrebbe esserci.

 

Io d'altra parte non sono sicuro che suggerirei l'uso della parola "partito", che per molti potenziali elettori ha un carico semantico piuttosto negativo. Io considererei l'uso di parole come "alleanza" o "movimento".