Titolo

9 - 11

2 commenti (espandi tutti)

       Luca che entra in classe e sommessamente mi chiede di smettere di insegnare che sono cadute le torri. Come ho potuto iniziare a insegnare?

 

Non son sicuro, Prof. bisin, di aver ben capito, ma immagino che, con questa domanda, lei si riferisca a dove mai ha scovato la forza interiore, per continuare ad insegnare anche dopo l'11 settembre...

Ovviamente, nulla posso aggiungere circa le sue motivazioni. Però, sono convinto che lei, come me, e, suppongo, molti altri lettori, abbia ritenuto che, continuare ad insegnare anche dopo l'11 settembre, fosse la miglior risposta agli attacchi terroristici. Anzi. Oserei dire che, soprattutto dopo l'11 settembre, insegnare sia diventata una sorta di missione civile, e mi scusi l'espressione forse un po' troppo enfatica...  :)

In altre parole, penso si sia trattato di ripresa normalità, come reazione a chi intendeva creare uno stato di panico, quotidiano, effettivo e permanente. Da questo punto di vista, a me sembra che il terrorismo abbia decisamente perso. Mi sbaglio?

La reazione di voi americani  alla violenza  - e degli inglesi, come ha ricordato Corrado Ruggeri -, io la chiamerei, maturità e compostezza. 

Non è roba da poco, direi! 

 

 

 

 

 

Grazie per la fiducia. Mi piacerebbe poter dire che sono andato a insegnare per tutte le ragioni "alte" che dici. La realta' pero' credo sia che non mi ero reso ben conto della gravita' di quello che era successo.  Solo quando mi hanno detto che le torri erano cadute ho capito che stavamo parlando di migliaia di morti e che le dimensioni dell'attacco erano mai viste prima.