Titolo

9 - 11

2 commenti (espandi tutti)

Quest'argomentazione e quella dell'altro post poco sopra che fanno differenza tra vittime di guerra e terrorismo mi pare dimentichino che sparare col laser all'uomo di Neanderthal* è odioso e vigliacco.

No. Non facciamo differenza tra le vittime, facciamo differenza tra la gravità del gesto di chi le vittime le ha fatte. Quella c'è, eccome.

Certo nella mente del terrorista tutto  è guerra, le BR e quei pirla che hanno messo la bomba alla stazione di Bologna hanno compiuto atti di guerra. Peccato che la guerra sia solo nel loro cervello, che abbiamo ucciso gente ignara, che magari era pure della loro parte politica, che lo abbiano fatto vigliaccamente senza metterci la faccia.

Se poi vogliamo ragionare come Bin Laden e, considerando gli americani colpevoli di tutti i mali del medio oriente, considerarli tutti nemici allora possiamo paragonare la gravità del gesto, ma io mi rifiuto.

PS

Confesso che sono della scuola di Alberto Sordi ("Ma me menate in due?" " Bhe se eravamo in tre, te menavamo in tre") poi, se ad attaccare per primo è l'uomo di Neanderthal, sono ca**i suoi poteva pensarci meglio.

Re(7): 9 - 11

wmute 13/9/2011 - 08:06

Continuo a non vedere uno higher ground morale. Questi usano il sotterfugio, quelli armi non disponibili agli altri. Amen.

Riguardo alla scuola di Alberto Sordi, mi trovi pienamente d'accordo, e sono felicissimo di essere dalla parte del mondo dove siamo in tre a menare (anzi pure di quella che lascia fare il lavoro sporco all'altra) ma -ripeto- non vedo nessuna superiorità etica.