Titolo

Uno, nessuno, centomila nFA

1 commento (espandi tutti)

In merito al punto 3), su cui molti lettori stanno discutendo, vorrei dire solo una cosa: per carità!!! Il linguaggio è uno dei segni distintivi del blog noisefromamerika! Capisco le argomentazioni di Alessio Moro e Marcello Miccoli, ma è come dire a Totò di non parlare napoletano oppure a Benigni di non parlare toscano! Il linguaggio spesso è anche sostanza, e credo che ciò valga anche per questo blog. Anzi ritengo che il linguaggio diretto utilizzato dai redattori sia uno degli elementi fondamentali per combattere il "perbenismo piccolo-borghese" catto-fascista e catto-comunista che infesta l'Italia da circa un secolo. Non dimentichiamo, infatti, che anche Dante aveva suscitato "scandalo" con le sue espressioni poco auliche presenti nella divina commedia. Il linguaggio è parte essenziale del messaggio! Alessio e Marco nel loro post affermano che "l'Italia non è l'Amerika", e questo è vero; ma se la maggioranza degli italiani iniziasse a riscoprire le sue vere radici leggendo i "suoi" grandi del passato, già sarebbe un buon inizio. L'Italia non è sempre stata perbenista...

"Per l'argine sinistro volta dienno;
ma prima avea ciascun la lingua stretta
coi denti, verso lor duca, per cenno;

ed elli avea del cul fatto trombetta." (Divina commedia, Inferno canto XXI 136-139)

Non c'è miglior verso per descrivere le sciocchezze di politica economica (e non solo) che in questi mesi abbiamo dovuto ascoltare dai nostri politici! Il linguaggio è sostanza!
Oggi forse Dante scriverebbe su noisefromamerika! :))
Vi auguro tutto il successo che ha avuto la Divina Commedia! E nel mio piccolo cercherò di aiutarvi!