Titolo

Uno, nessuno, centomila nFA

1 commento (espandi tutti)

Opinione personale: a meno di essere professionisti a volte capita di dire delle cose errate. Anzi, pare che perfino dei premi nobel non siano "all'altezza" (e.g. Krugman). Un conto e' il linguaggio scherzoso o ironico (che a me piace) e un altro e' la maleducazione/arroganza. Per esempio se uno dice una fesseria puo' essere redarguito con "che c..o dici", "non capisci niente", "torna all'asilo" oppure "vedi stai sbagliando perche' ..." Io propenderei per evitare gli attacchi personali e per mantenere il confronto in termini civili.