Titolo

Uno, nessuno, centomila nFA

1 commento (espandi tutti)

Non pretendo di rappresentare un esempio indicativo ma, per ciò che mi riguarda, posso dirvi che, prima il vostro libro “Tremonti, istruzioni per il disuso” (che mi ha permesso di conoscervi), e poi NFA, hanno operato in me una grossa rivoluzione del pensiero.

Il caotico coacervo di dubbi e incertezze che caratterizzavano le mie idee di politica e di economia italiana (e non solo), dopo un anno di frequentazione del sito, hanno preso una forma compiuta, portandomi ad abbandonare tanti di quei preconcetti e cliché appartenenti al “mondo della sinistra”, al quale credevo di appartenere, e permettendomi di avvicinarmi al mondo del “liberal-liberismo” senza passare - e sostanzialmente salvandomi da-  per quelli che Boldrin definisce Liberalidelcazzo.

Per questo posso solo ringraziarvi.

Mi ritengo una persona dalla mentalità molto aperta e per natura piuttosto scettica, l’ideale quindi per cogliere appieno il vostro metodo di approccio ai problemi della nostra società, definibile “scientifico” e non ideologizzato. Ma di gente come me il mondo è pieno, bisogna solo tirarli fuori per i capelli da quel pantano di cattiva informazione  e autentiche balle, che caratterizza il nostro mondo dell’informazione.

E penso che in questo NFA potrà avere un ruolo rilevante, come notavano i due autori dell’articolo. Non solo le ospitate a Ballarò e Matrix possono essere considerate dei piccoli successi, ma lo spazio che tutti i redattori di NFA hanno conquistato sul Fatto (attualmente il miglior quotidiano in circolazione) è sintomo che un certo peso voi lo iniziate ad avere.

Di mio posso rilanciare la proposta di creare dei piccoli interventi video, magari appartenenti alla categoria dell’avvelenata, più fruibili dal grande pubblico e con un’ampia capacità di diffusione sui social network.

Ps tra l’altro uno dei vostri articoli, su “Marcopolo” mi ha dato anche ispirazione per la tesi di laurea che mi sto apprestando a scrivere. Purtroppo l’autore dell’articolo è uccel di bosco. .-D