Titolo

Due lezioni, anzi tre.

1 commento (espandi tutti)

Re: HFT

dragonfly 4/9/2011 - 17:48

Mi sembra che sia stato documentato/arguito che alcuni flash crash siano dovuti ai programmi del hft per cui il guadagno e' solo sul numero delle transazioni quindi introdurre frizione nel mercato riduce questi fenomeni che generano volatilita' e quindi paura.

dunque, a una sola ipotesi fai seguire due non sequitur abbastanza netti e una inversione causa-effetto. :-)

che il singolo (correzione successiva, suggerita da federico de vita) flash crash sia dovuto all'HFT, sembra ragionevole ma è tutt'altro che provato. visto che ne sappiamo poco, è meglio essere prudenti nell'arguire.

certamente, invece, chi opera con HFT NON guadagna sul mero numero delle operazioni ma sulla velocità con cui, pare, sfrutta minime occasioni di arbitraggio. l'alto numero delle operazioni è una conseguenza che arricchisce invece i broker, che peraltro lavorano in condizioni di concorrenza.

fino ad ora, le frizioni dei mercati finanziari sono state sempre chiamate inefficienze degli stessi e il gran numero di operazioni, buona liquidità. è possibile che si debba cambiare idea, ma ci siamo ancora molto lontani: io ricordo molto bene un gran numero di disastri in mercati illiquidi.

la volatilità è generata dalla paura, non viceversa. altrimenti basterebbe non farsene spaventare, perchè fenomeno artificioso ed indotto, e si diventa ricchi molto rapidamente. come totò, " io non mi intimido!"  e vendere volatilità quando è sopra la media storica, ad es.

http://www.noisefromamerika.org/index.php/articoli/Una_nobile_proposta%3... (si è parlato anche di HFT)