Titolo

Modesta proposta a Bersani sui costi della politica

2 commenti (espandi tutti)

 

Penso ad un Bersani che con la sua calata piacentina, all'ultimo incontro televisivo il venerdì sera prima delle elezioni, imitasse (una volta tanto avrebbe successo) l'uscita di BS con Prodi (quando promise che avrebbe hic et nunc, appena eletto, abolito l'ICI sulla prima casa) dicendo:

"Prometto che appena eletti con maggioranza approveremo come Prima Legge della nuova legislatura una riduzione degli emolumenti annuali di tutti i parlamentari pari a cinque volte (o dieci se ne avesse il coraggio) la quota di sacrificio pro capite, calcolato dalla Banca d'Italia, che le ultime  sanguinose manovre (e le seguenti che dovessimo fare per imettere in senso la barca) ha comportato e comporteranno per le ogni famiglia italiana".

Ve l'immaginate l'effetto?

 

Scarso o nullo. Nesssuno  ci crederebbe. Per essere credibili They have to pur their money where their mouth is (trad: metterci i soldi propri, e farlo subito).

Ma non ne hanno nessuna voglia...

Non sono d'accordo. Se la cosa, oltre che dichiarata da Bersani o chi per lui in conclusione della campagna elettorale, la norma fosse anche scritta con sintetica chiarezza ed evidenza nel programma elettorale e ne diventasse parola d'ordine, conseguenze vi sarebbero.

Fra l'altro sarebbe una vera inversione di tendenza, anche se non drastica come molti sperano (ma sarebbe meglio dire sognano), almeno rispetto a dichiarazioni come questa (notare anche la sede, piuttosto significativa). 

GD