Titolo

L'unità e la dis-unità d'Italia. Dialogo. (I)

1 commento (espandi tutti)

 

Più in generale, visto che sono come dice Michele buono paziente: nessuno nega che gli Asburgo fossero meglio dei Borbone del Sud in termini di efficienza amministrativa, prima del 1861, e ci voleva poco. Solo che gli Asburgo pre-1861 non erano migliori dell'Italia post 1861 e comunque l'effetto marginale di tale superiorità è piccolo

ma non è che il luogo comune della buona amministrazione asburgica (che poi andrebbe definito meglio, una amministrazione può essere efficiente e onesta ma implementare politiche con effetti negativi) viva molto della luce riflessa delle riforme teresiane e leopoldine in Lombardia e Toscana nell'età dell'assolutismo illuminato, cioè in un altro posto e in un'altra epoca?