Titolo

L'unità e la dis-unità d'Italia. Dialogo. (I)

1 commento (espandi tutti)

In Emilia, Romagna e Marche ci sono stati i comuni medievali, come in Veneto e Lombardia. Anche la Lombardia e' stata male amministrata dagli spagnoli nel 1600. Nel caso di Emilia, Romagna e Marche i danni dell'influenza pontificia sono stati presubilmente maggiori, ma non hanno cancellato le tradizioni civiche dei comuni medievali.

scusa, ma l'età comunale finisce intorno al Quattrocento, poi nascono gli stati territoriali e le signorie che liquidano la dialettica delle istituzioni comunali da cui dipendevano anche le tradizioni civiche, come fanno a sopravvivere sotto traccia per quattro secoli? C'è un modello plausibile di socializzazione politica e di istituzioni che trasmettono e mantengono le tradizioni civiche? Non è che Putnam abbia proiettato all'indietro un fenomeno molto più recente, legato all'associazionismo operaio di matrice socialista e cattolica?