Titolo

L'unità e la dis-unità d'Italia. Dialogo. (I)

2 commenti (espandi tutti)

Cara Giuliana

forse non ti rendi conto, ma scrivere

Con tutto rispetto, ma una parte dei famigerati dati non viene anche "confrontata" sul campo dalla viva voce, dai racconti, dalle esperienze personali, dai ricordi di famiglia?

è un insulto. Le stime che ti ho citato sono il frutto di almeno tre-quattro anni di lavoro collettivo sul tema, più anni di addestramento precedente. E' il nostro lavoro per cui siamo, in misura diversa, pagati dallo stato. Perchè diavolo dovremmo confrontare i nostri risultati con racconti o esperienze o ricordi di famiglia del tutto casuali e non verificati? Se qualcuno non crede ai risultati, rifaccia stime analoghe (e migliori), o trovi un errore nella logica economica. Questo è il metodo scientifico e tutto sommato la storia economica è una disciplina scientifica, con tutti i suoi limiti

Saluti

 

 

"forse non ti rendi conto (...)  e' un insulto

La ringrazio per aver isolato il mio pensiero e, visto che non intendevo assolutamente insultarLa , dal momento che la sua chiacchierata con Boldrin, da cui deriva l'articolo di questo thread, mi interessa moltissimo e approvo il suo modo di operare, chiedo scusa perche' quello che volevo dire non si riferiva ai suoi dati ne alla sua forma di rispondere a tutti i lettori. Mi sono espressa inappropriatamente.

Giuliana Allen