Titolo

L'unità e la dis-unità d'Italia. Dialogo. (I)

7 commenti (espandi tutti)

Salve, vorrei un piccolo chiarimento sui dati presentati da Giovanni Federico.

"Le stime (provvisorie) della Banca d’Italia implicano un PIL procapite attorno ai 1.500 euro attuali nel 1861. Nell’ipotesi “media” sarebbero, nel 1871, 1600 euro nel Sud e poco più di 2000 nel Nord-Ovest. Prima di lamentarsi dei mali dello sviluppo capitalistico, forse sarebbe meglio pensare a come facevano a vivere i nostri antenati. Siamo arrivati a 6600 euro – cioè ad un reddito mensile pro capite superiore all’attuale pensione minima - solo nel 1959. Per trovare oggi valori comparabili a quelli italiani del 1860-70 dobbiamo andare in Senegal o in Laos. Era povera, l’Italia risorgimentale"

Volevo sapere se i 6600 euro erano reddito mensile procapite, oppure reddito annuo? C'è un errore oppure mi sfugge qualcosa?

penso che altri lo abbiano già detto, ma un confronto con il tenore di vita di altri paesi europei nello stesso periodo non sarebbe più significativo? 6600 € all'anno sono redditi da Terzo Mondo in termini nominali, ma in termini diciamo di un paniere di beni di consumo allora disponibili?

Siamo arrivati a 6600 euro – cioè ad un reddito mensile pro capite superiore all’attuale pensione minima - solo nel 1959.

6600 euro mi sembra molto alto a meno che non siano a prezzi attuali.

a prezzi di mercato il più remoto dato Eurostat è 2900 euro pro capite / anno nel 1974.

nel 1962 i neodiplomati meglio pagati venivano assunti a 600 euro netti / anno ( 90000 lire ( 45 euro ) al mese di IBM o OLIVETTI ) , un decimo del reddito medio.

Come se oggi un neodiplomato portasse a casa 2300 euro netti / anno ( 177 euro al mese )

Anche a me  un reddito annuo pro capite di 6600 euro nel 1959 sembra esagerato.

Mi ricordo che nel 1966 un neo-laureato era assunto in banca con uno stipendio mensile netto tra ottantamila e centoventimila lire (quindi poco più di ottocento euro annui netti).

 

E' OVVIO che è a prezzi 2009. Nessuno fa confronti intertemporali a prezzi correnti - siamo storici ma mica stupidi

Grazie, non l'avevo capito.

Ai valori 2009, lo stipendio annuo del neo-laureato assunto in banca poteva ammontare a 14.000 euro circa.