Titolo

Assurdità e pericolosità della patrimoniale straordinaria

5 commenti (espandi tutti)

Veltroni, Amato (che secondo me avrebbe dovuto fare la fine del suo padrone Craxi, invece ha continuato a fare carriera e ulteriori danni) nonche' altri ferrivecchi di boiardi democristiani come Capaldo e la loro compagnia di giro, hanno un potenziale di demenza (e malafede) innato che riesce a stupire ogni volta. Adesso arriva pure Ichino (che da quando fa da cheer leader a Marchionne, sui giornali di regime targati Fiat e' diventato come il prezzemolo) a dare man forte a questi zombies.

L'unica consolazione consiste nel fatto che se si presentano alle elezioni con un programma dove la patrimoniale viene sbandierata energicamente perderanno ancora una volta nonostante Berlusca sia all'ammazzacaffe'. Del resto e' un' impresa che quasi riusci' nel 2006 a Prodi, il quale avendo dieci punti di vantaggio nei sondaggi li perse in pochi giorni evocando nuove tasse in diretta televisiva nel dibattito con Berlusconi. Ma ovviamente Veltroni, Bersani & Co. vogliono riuscire a fare anche peggio (in fondo partono da poco piu' del 20% quindi scendere a pecentuali single digit dovrebbe essere abbastanza facile).

Questo suicidio collettivo aprira' la strada o ad un altro decennio di Berlusca (assiso al Quirinale), e Bossi e Voltremont oppure, molto piu' probabilmente, un default argentino condito con rivolte di marca tunisino-egiziana (a ritmo di bunga bunga).

non capite nulla

palma 2/2/2011 - 09:47

questi sono persone che pensano che l'economia sia quella cosa che dice tal Zamagni (che ha copiato male da sen, ma mi hanno spiegato che il furto a fini accademici e' perdonato dal papato.)

che secondo me avrebbe dovuto fare la fine del suo padrone Craxi, invece ha continuato a fare carriera e ulteriori danni

Fabio,

ricordi come Craxi definiva Amato negli indimenticabili fax dalla Tunisia, quando azzoppato politicamente (e dal diabete) sfuriava contro gli ex che lo rinnegavano?

Questo suicidio collettivo aprira' la strada o ad un altro decennio di Berlusca (assiso al Quirinale), e Bossi e Voltremont oppure, molto piu' probabilmente, un default argentino condito con rivolte di marca tunisino-egiziana (a ritmo di bunga bunga).

Se è così, mi fingo pakistano e vengo a fare l'edile a Dubai.

Non c'e' bisogno di fingersi pakistano, qui a Dubai e forse anche piu' nel resto del Golfo un po' di pane e companatico ancora lo si mette insieme, anche se si ha l'aspetto caucasico.

Non mi ricordo l'epiteto preciso con cui Craxi apostrofava Amato dal ritiro di Hammamet. Presumo sara' simile a quello con cui Berlusconi apostrofera' Tremonti (e magari Bossi e la Carfagna) da Antigua, nel caso le mezze tacche la smettano di insistere sulla patrimoniale.