Titolo

Alcune prime osservazioni sui risultati dei test PISA 2009

14 commenti (espandi tutti)

Salvatore (o chiunque lo sappia), sai se nel campione PISA le scuole private sono sovra o sotto rappresentate? Ossia, quel 6% di risposte provenienti da scuole private come si compara con la percentuale di 15enni che in Italia vanno in scuole private?

io non lo so. Un quadro piu' completo e' qui (per OECD, non-OECD e' simile), siamo praticamente gli unici al mondo:

     
Variable: Public (=1) or private (=2)
Private-Public Mean Country Score
    Reading Mathematics Science Read Math Sci
Country Category Mean Mean Mean
Australia 1 497 499 511 45 38 41
Australia 2 542 537 552
Austria 1 465 493 491 32 12 18
Austria 2 497 505 509
Belgium 1 475 483 475 45 46 45
Belgium 2 520 529 520
Canada 1 521 522 526 45 60 41
Canada 2 566 582 567
Chile 1 423 398 425 46 40 39
Chile 2 469 438 464
Denmark 1 491 500 495 17 14 20
Denmark 2 508 514 515
Estonia 1 501 512 528 9 -10 1
Estonia 2 510 502 529
Finland 1 536 541 554 6 -6 10
Finland 2 542 535 564
Germany 1 497 512 520 16 21 17
Germany 2 513 533 537
Greece 1 480 464 467 62 49 61
Greece 2 542 513 528
Ireland 1 474 472 489 35 25 31
Ireland 2 509 497 520
Israel 1 470 443 451 28 28 27
Israel 2 498 471 478
Italy 1 489 486 492 -41 -40 -37
Italy 2 448 446 455
Japan 1 522 531 542 -8 -6 -9
Japan 2 514 525 533
Luxembourg 1 472 491 485 1 -10 -8
Luxembourg 2 473 481 477
Mexico 1 420 414 411 48 43 45
Mexico 2 468 457 456
Netherlands 1 515 531 526 -11 -8 -6
Netherlands 2 504 523 520
New Zealand 1 517 516 529 69 64 59
New Zealand 2 586 580 588
Norway 1 503 498 500 -38 -44 -44
Norway 2 465 454 456
Poland 1 499 493 507 55 64 56
Poland 2 554 557 563
Portugal 1 485 482 489 31 32 27
Portugal 2 516 514 516
Slovak Republic 1 475 495 489 24 17 16
Slovak Republic 2 499 512 505
Spain 1 469 473 478 36 31 31
Spain 2 505 504 509
Sweden 1 494 491 492 35 30 29
Sweden 2 529 521 521
Switzerland 1 500 534 516 18 7 13
Switzerland 2 518 541 529
United Kingdom 1 492 490 510 61 56 73
United Kingdom 2 553 546 583
United States 1 494 482 496 71 61 68
United States 2 565 543 564
OECD Total 1 486 483 491 35 35 34
OECD Total 2 521 518 525

Ho i microdati sotto mano. Sovracampionano le scuole private: il 9.7% circa di risposte vengono da private, ma se "pesi" le risposte con i pesi campionari, corrispondono al 6% circa degli studenti italiani. Le differenze vengono soprattutto dai licei, ma mi ripropongo di tornarci. 

Grazie, ma la mia domanda è quanti sono i quindicenni nelle scuole private italiane rispetto al totale nella popolazione. In altre parole, quanto è diffuso il fenomeno della scuola privata per i 15enni?

Sul totale degli iscritti, le percentuali dovrebbero essere queste:

Anno in scuola pubblica ogni 100 iscritti
2005-2006 95.2
2006-2007 95
2007-2008 94.8

 

 

fonte Istat.  (Perdonate la tabella artigianale.)

Grazie! Quindi il campione PISA è più o meno simile, per quanto riguarda public vs. private, alla popolazione. Ero preoccupato che avessero preso poche private e particolarmente scarse. Così l'osservazione di Salvatore acquista ancora maggiore forza. L'Italia è unica in questo basso livello delle private

Perfettamente coerente con l'idea dell'istruzione come conquista di un pezzo di carta e in generale con un modello di società socialmente ingessata, dove i posti si ottengono per eredità familiari e/o legami di clan

ci vorrebbe di incrociare questi dati con le variabili di family backgrouond

Gli studenti delle private hanno i genitori con piu' istruzione, ma la differenza non e' molto significativa. Circa il 10% in piu' dei frequentatori delle private (~45% vs ~35%) posseggono mobili antichi, plasma tv e aria condizionata ma il 10% di differenza non e' significativamente diverso da zero. 

Credo che il problema sia non che sono state campionate delle scuole private particolarmente scarse ma che le scuole private in Italia sono mediamente piu' "scarse" rispetto ad altri paesi, o per essere rigorosi gli studenti che vanno alle private sono mediamente piu' scarsi (ad esempio non hanno voglia di studiare). In effetti non mi ricordo se qui (che comunque contiene un'analisi teorico/empirica della questione) ed anche altrove si afferma che in Italia e' maggiore la % di scuole private che sono "remedial schools", ovvero destinate al recupero degli anni scolastici. Il fatto che si crei un mercato privato per gli studenti secondari peggiori ma con le risorse finanziarie per pagare forse non e' troppo in linea con l'idea diffusa di una scuola Italiana pubblica di infima qualita' (ci sono anche esempi di servizi di tipo "remedial"  per l'universita'....), almeno in termini degli standard richiesti agli studenti. In ogni caso, questi confronti sulle medie grezze lasciano il tempo che trovano, sarebbe meglio (almeno) riportare i residui di regressioni che controllino per i fattori di contesto inclusi in PISA (ad esempio la % di studenti nel median grade - ovvero che non hanno perso anni - e' la stessa nelle scuole pubbliche e nelle private, nel campione PISA?), altrimenti non e' lecito imputare alle scuole la responsabilita' degli esiti degli studenti: se la loro allocazione per abilita', background familiare, ecc. non e' random tra scuole, si fa presto a dire ad esempio che in PISA i "licei fanno meglio degli istituti professionali", che scoperta!!!

eh bratti bratti, glielo diciamo a checchi che frequenti brutte compagnie...

comunque, va bene l'econometria, ma concorderai che il fatto, grezzo per quanto sia, che siamo più o meno gli unici al mondo con le scuole private che fanno peggio di quelle pubbliche sia singolare e worthy of some professional attention -o no?

Concordo sul fatto che sia di interesse. Il punto piu' interessante per me e' spiegare il perche' in Italia le istituzioni educative private si occupino spesso di "remedial education". Senza fare di tutta l'erba un fascio, ovviamente ci sono fior fiore di scuole (universita') private. Il punto del mio intervento sopra e' che e' possibile che il valore aggiunto delle scuole private (qualita') non sia piu' basso in Italia che altrove, ma sia invece diverso lo student intake delle scuole private in Italia rispetto alla media OCSE. Questo ha comunque serie implicazioni di equita' ed efficienza, soprattutto se coloro che vanno alle scuole private sono soprattutto i meno abili e piu' abbienti, e se si tagliano fondi per i corsi di recupero nelle scuole pubbliche e si sceglie di allocare fondi pubblici a "queste" scuole private.

P.S. Distribuzione % (usando i pesi campionari) del giudizio all'esame di scuola media INFERIORE, dall'Indagine ISTAT sui percorsi di studio e di lavoro dei diplomati del 2004 (intervistati nel 2007):

  pubblica privata
sufficiente 22.7 40.6
buono 29.9 34.8
distinto 24.4 15.6
ottimo 23.1 9.1

(non sommano a 100 a causa degli arrotondamenti)

 

La mia esperienza personale è che nelle private di qualità ci vanno studenti mediamente migliori che nel pubblico, e in quelle "di recupero" ci vanno prevalentemente gli studenti scarsi e soprattutto svogliati.

Per cui alla fine è pure difficile separare i due fattori.

Giusto ma per correttezza, chiarisco che il campione delle scuole private non e' simile alla popolazione, ma sovradimensionato, ma (per fortuna), pesando le osservazioni con i pesi forniti, il tutto si aggiusta nel calcolo della media nazionale.