Titolo

Alcune prime osservazioni sui risultati dei test PISA 2009

2 commenti (espandi tutti)

Non so se ve ne siete resi conto, ma BS non cade più. La campagna acquisti sta funzionando e Fini, il quaquaraqua per antonomasia della politica italiana (a questo punto credo abbia guadagnato il titolo sbaragliando la pur agguerita concorrenza) ha deciso che ha troppa paura di fare il salto nel vuoto e cominciare a far politica. Siccome far politica in proprio richiede avere idee, crederci, aver del coraggio, inventarsi delle cose, proporle alla gente e tutto il resto, il quaquaraqua della libertà che se fosse in mano suo non avrebbe futuro preferisce nascondere la testa nel mezzo delle tette dell'ex concubina di non mi ricordo quale grasso delinquente del centro Italia e votare di nuovo la fiducia al satrapo. In cambio di cosa? Che lo lascino godersi le tette in questione, lo scranno di Montecitorio ed il cucinotto e bagno del cognato a Montecarlo. Mi sembra euo: ognuno ha ciò che si merita.

L'Italia non è dunque più allo sfascio, come sembrava anche dalla lettura di Corriere e Sole durante le ultime settimane, ma in grandissimo recupero su tutto e tutti. Un avvenire luminoso ci attende sotto l'illuminata guida del satrapo risorto. Consapevole di questo fatto, ed allertata del cambio di vento romano, la stampa di regime ci informa che, infatti, i benefici effetti di tale ressurezione nazionale erano stati anticipati dai nostri studenti liceali e vengono riflessi nei risultati dei test PISA 2009. Cipollone, vero economista indipendente ed obiettivo, conferma sulla base della sua acuta conoscenza della statistica e dei modelli di catching up.

Tutto lì, banda di comunisti anarcoidi. Va tutto per il meglio. Tornate alle vostre equazioni del cazzo e lasciateci lavorare che dobbiamo fare la patrimoniale per rubare ancora un po' di soldi agli italiani in modo da mantenere in piedi la casta. L'ha annunciato il Mangiamorte (siete sicuri che sia davvero la morte che mangiano costoro e non qualcosa d'altro che inizia con la stessa lettera ed ha una struttura fonetica equivalente?) par excellence, il signor Fortis.

Adesso poi che i presidi pugliesi si impegnano a far si che i nostri ragazzi imparino i trucchi necessari per passare questi inutili test, faremo ancora più bella figura. La ripresa di tutto, persino della produttività, è assicurata. Parola di BS: ghe pensi mi. 

concordo in toto...siamo messi malissimo

qua mi tocca di imparare il crucco se voglio continuare a vivere in europa...in un paese normale.

PS: a questo giro è proprio finita, ma l'Italia si merita pure di peggio, se mai ci fosse.

PPS: si accettano consigli su mia prossima meta di trasferimento (l'ondon mi ha stufato). Requisiti: clima non orrendo come in UK, dieta semi-mediterranea, trasporti decenti, opportunità lavorative valide per ambosessi.

Le fettine di culo le porto io...

;-)