Titolo

Perché il DDL Gelmini non è (era?) tutto da buttar via

4 commenti (espandi tutti)

So what, come dicono gli inglesi?

 

A me invece gli scatti subordinati alla produttivita' non sembravano una cattiva idea.

E' vero che il barone potrebbe far lavorare il collaboratore di turno, ma a questo punto deve dotarsi di collaboratori che possano tirar la carretta (e quando gli tocchi il portafogli ...).

Tra l'altro, se i dati di lavoce.info sono corretti, anche una soglia minima permetterebbe di ottenere una bella scrematura (ed un buon risparmio).

Una domanda: avevo letto (purtroppo non ricordo dove) che se il nuovo regime (scatti non automatici) fosse in vigore, il blocco degli scatti non varrebbe. Qualcuno sa se e' vero o e' una castroneria?

 

E' vero che il barone potrebbe far lavorare il collaboratore di turno, ma a questo punto deve dotarsi di collaboratori che possano tirar la carretta

Esatto! Dirò di più: in questo modo il potere contrattuale di uno che pubblica cresce comunque, e un ordinario zuccone che volesse rimanere a galla finirebbe per essere "schiavo" dei suoi ricercatori più brillanti. Non mi sembra pessimo, non l'ideale forse ma meglio di come va adesso.

Esatto. Soluzione b) del post, superiore alla a) - situazione attuale ma inferiore alla c) - valutazione collettiva, che aggiunge la peer pressure.