Titolo

Perché il DDL Gelmini non è (era?) tutto da buttar via

1 commento (espandi tutti)

La ripartizione del FFO in base a parametri che rilevino la qualità di ricerca e didtattica, è possibile da parte del Ministro fin dal 1994. In piccola parte è stato fatto, provocando, tra l'altro uno spostamento del 3% dei finanziamenti dalle università centromeridionali a quelle settentrionali. Per agire più rigorosamente non è necessaria una legge, ma una volontà politica che è evidentemente mancata e che non può essere sostituita da norme di legge che possono essere disattese senza sanzioni. Per una storia ragionata della distribuzione dello FFO nel periodo 1996-2008 si veda l'articolo di Guido Fiegna pubblicato dalla rivista Universitas all'inizio dell'anno. Purtroppo è in rete solo il titolo, e nn saprei dire come ottenere una copia cartacea. Io ne possiedo una copia e posso inviarlo a chi me lo richiede.