Titolo

Frase stupenda

3 commenti (espandi tutti)

Frase stupenda

Marco 13/9/2010 - 03:16

La frase completa è: "In un mondo popolato solo di individui completamente liberi, autodeterminati e autosufficienti nelle loro scelte di vita, e pertanto bisognosi solamente di essere liberati da tutti gli ostacoli che la società oppone al pieno appagamento dei loro desideri, la dottrina economica prevalente non può che fondarsi sulla certezza fideistica nel libero mercato e nelle scelte razionali dei suoi attori."

Forse terminare la "troiata" per criticarla nel merito risulterebbe più intellettualmente onesto.

Non ho scritto io il post, nè mi sembra particolarmente originale, tuttavia contiene spunti intelligenti come ad esempio "Superato il primo shock seguito all’esplosione della crisi, l’ortodossia deve essere immediatamente ripristinata.". Non è forse vero che passata la grande paura in cui sulla graticola stava il liberissimo mercato ed i suoi sacerdoti si è allegramente tornati al business as usual, come se non fosse successo assolutamente nulla? Un inciampo senza cause sulla maestosa via del "progresso". In due anni l'unico straccio di spiegazione economica è stata "mutui subprime", la madre di tutte le cazzate.

Marco, non ti dispiacerà, ne son certo, spiegarci com'è andato il tutto, vero?

In particolare, non ti dispiacerà spiegarci in che senso la dottrina economica prevalente (quella, suppongo, del FMI, della ECB, della Fed, del Council of Economic Advisors, del Ministero del Tesoro italiano, di Giulio Tremonti, di Sarkozy, della JCB, della WB, .... eccetera) si fondi sulla "certezza fideistica nel libero mercato e nelle scelte razionali dei suoi attori".

Fatto questo, son certo che ci documenterai anche come sia vero che nessuno - dall'interno o dall'esterno di quella cosa che tu sembri sapere cos'è, ossia "la dottrina economica prevalente" (della quale, chiaramente, non facciamo parte) - ha proposto altra spiegazione che non i mutui subprime.

Noi qui, essendo ovviamente fuori dalla dottrina economica prevalente, nemmeno vogliamo esser chiamati in causa. Nel nostro piccolo spiegazioni ben distinte dai mutui subprime ne abbiamo proposte mezza dozzina, ma noi non facciamo parte della dottrina economica prevalente, perché né prevaliamo né governiamo né dirigiamo alcunche in alcundove.

Attendo paziente.

P.S. Ovviamente, avendo dato una rapida occhiata ai tuoi commenti precedenti, so già che così non sarà, confermandoci che siamo di fronte ad un altro dei molti trolls ignoranti e vigliacchi che stanno apparendo sul sito da un po' di tempo a questa parte ...

... davvero avete così poche idee, così poca conoscenza e, soprattutto, così poca fiducia nei vostri ideali da dover continuamente tirare il sasso nascondendo il braccio? Che miseria di rivoluzionari: Vladimir Illic si vergognerebbe di voi ed il buon Ernesto vi ricoprirebbe di merda, come solo lui sapeva fare con i piccolo borghesi frustrati, impotenti e, appunto, vigliacchi. O tempora, o mores.

 

Boldrin, con le tue lamentele stai diventando patetico. Nei post passati ci sono caterve di repliche documentate alle tue boiate prescottiane (oltretutto fondate su un individualismo metodologico da quarta elementare: la vostra concezione delle preferenze sembra perfino più arretrata di ''Macht oder okonomisches Gesetz?'' del 1914). Sui trolls, è lo stile goliardicamente approssimato e livoroso che da qualche tempo a questa parte hai voluto imporre TU a nFA che li attira come mosche sulla merda. Visto che la merda l'hai prodotta in primo luogo tu, adesso vedi di non lamentarti.

Francesco Mauro