Titolo

C'è chi vince la Coppa del Mondo

2 commenti (espandi tutti)

lo ha detto egregiamente lui in apposito commento in alto e non ci sarebbe da aggiungere altro. Mi permetto un'umile aggiunta.

Ve la ricordate questa?

Mi è tornata in mente mentre leggevo gli inviti a lasciar perdere. Se oggi Michele lascia stare verrà un giorno in cui i mangiamorte e gli "economisti della lettera" saranno l'unica voce rimasta e non sarà più nessuno per ricordare agli italiani che 2+2=4.

Non vale dire che nel resto del mondo certi signori non se li fila nessuno, io vivo in Italia e con certe cose devo convivere. Con poltici che in qualsiasi altro paese starebbero in galera, con strutture sociali che altrove sono finite col medioevo etc etc.

Se Michele ha ancora voglia e tempo di rispondere a questi oscuri signori dobbiamo solo dirgli grazie.

Sei tutti noi Mickey Potter!!

 

Quoto in pieno, qua in Italia il dibattito politico discute su un mondo che non esiste e non propone soluzioni.

Rispondere a questo cialtrone che anzichè confrontarsi proponendo dati e interpretazioni logiche parla a vanvera rispondendo a domande scritte da sè stesso immagino sia oltremodo irritante, tuttavia è importante insistere perchè sta gente è pericolosa.

Costui è un commediante, recita, è dunque estremamente complesso replicare visto che non accetterà mai di confrontarsi alla pari ma attaccherà denigrando gli autori anzichè entrare nel merito, e questa risposta ne è evidenza lampante (vi cita 20 volte in 20 minuti... sarebbero da contare.. non fosse altro che riascoltare sta cosa è na tortura).

Una replica al suo cazzo di mainstream e ai suoi castelli mentali "Ogniqualvolta una teoria ti sembra essere l'unica possibile, prendilo come un segno che non hai capito né la teoria né il problema che si intendeva risolvere" Karl Popper