Titolo

C'è chi vince la Coppa del Mondo

11 commenti (espandi tutti)

mi sono guardato per svizio il CV. Ha fatto il Master a Coripe che, fino a qualche anno fa, era considerato il miglior master in Economics in Italia. In Italia. Ha preso un dottorato in economia e sviluppo a Federico II. Federico II è una buona università, ma se ci ha studiato questo tizio, ora inizio ad avere dei dubbi. Inoltre, quando vedo la parola sviluppo di solito capisco che c'è qualcosa che non funziona. Infine, ha fatto uno scambio a SOAS. SOAS è l'unico posto in Gran Bretagna dove si insegna economia marxista. Non scherzo. Per dirvi, a SOAS i miei professori di LSE supermarxisti venivano considerati dei pericolosi reazionari. 

Ha quache pubblicazione, anche in inglese. That's all (folks).

Federico II è una buona università, ma se ci ha studiato questo tizio, ora inizio ad avere dei dubbi

:D

Beh, io mi ci sono laureato alla federico II, ma non ricordo liberisti alla Hayek a insegnare, tutti keynesiani, poi qualcuno è voluto diventare neo-keynesiano, e da lì son cominciati i guai.

Ho ascoltato 14 minuti di Brancaccio, ma non ci ho capito un piffero e mi sono arreso, non ho ascoltato un dato, ma solo interpretazioni filosofiche, ma con le "esegesi" non si va da nessuna parte.

Rimane sempre lì la mitica domanda: ma perchè i tedeschi dovrebbero "consumare" di più ? E che vuol, dire ? Che Gustav, il mio vicino tedesco, colonnello della Nato doveva scolarsi 22 birre invece di 21 quando la nazionale tedesca ha rifilato 4 pappine all'Argentina ? Stasera che lo vedo glielo dico: ha detto Brancacio che devi bere di più ! Magari ci stà....

Si', ma sarebbe meglio se lo convincessi a bere Peroni!

Provaci

[OT] Purtroppo neanche la Peroni è più italiana (è di proprietà della http://it.wikipedia.org/wiki/SABMiller) e quanto ne so nessun grosso produttore di birra nazionale è più in mano nostra :-(

Penso ci resti la Menabrea, una delle migliori birre industriali del mondo:

Condivido. Proprio oggi, fra le artigianali, ho ritrovato questa: strepitosa, mi sono quasi commosso.

Io ci ho provato, ho cominciato come i 100 economisti: perchè voi tedeschi producete troppo e svendete (soprattutto BMW e Porsche, come è noto a tutti), e non consumate, poi prestate i soldi alla grecia, insomma le ho provate tutte, ma Gustav mi guardava stupito, poi mi ha dato una bottiglia di questa, e mi ha detto "no conosc Brancacci, ma ze fole gustare beer no schifezza italiana, zolo roba bbuona" : E ha continuato a produrre birra...

Marco post-keynesiano e non neo-keynesiano, i neo-keynesiani sono quelli della sintesi neoclassica (i keynesiani bastardi per Joan Robinson) , semplificando quelli della Cambridge (Usa). 

I agree. Post e non neo, comunque quella roba lì.