Titolo

La Cina ci è vicina. Secondo la FIOM è a Pomigliano d'Arco

1 commento (espandi tutti)

Re(3): Domanda

valerio 28/12/2010 - 15:56

Mi scusi per l'ignoranza, ma...

Mi sembra ovvio che quell'accordo non vada in deroga allo statuto dei lavoratori: non può farlo, essendo lo statuto dei lavoratori una legge dello Stato.

Ciò a cui va in deroga, ed è ciò che contesta la FIOM, è l'accordo quadro tra sindacati e Confindustria che istituisce le Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU).

Da quel che ho capito FIAT ha approfittato del fatto che l'accordo di Confindustria e sindacati sulle RSU concedeva dei "privilegi elettorali" ad alcuni sindacati (quelli che avevano firmato l'accordo, compresa la FIOM). Ora esce da Confindustria e concede i medesimi privilegi solo ad alcuni sindacati (quelli che firmano il nuovo accordo), tralasciando la FIOM. La FIOM potrà tornare a godere di questi privilegi solo se aderisce all'accordo.

Scusi per le imprecisioni tecniche.