Titolo

Il privilegio logora chi non ce l’ha

1 commento (espandi tutti)

Dunque, a tuo avviso, è ragionevole che a decidere se un'azienda ha giustificati motivi per privarsi di un collaboratore sia una persona del tutto ignorante della situazione reale e - solitamente - anche priva degli specifici mezzi culturali per comprenderla?

Ma non capisci che sta proprio qui la distorsione?

Tra l'altro - come ti faceva notare il sempre assennato Marcello Urbani - con i tempi della giustizia italiota?

In sintesi: non v'è dubbio che un giudice debba decidere se c'è una violazione di legge, ma tale giudice non è in grado di valutare correttamente.

Ergo: è sbagliato che esista una siffatta norma.