Titolo

Disoccupazione al 15,8%

2 commenti (espandi tutti)

Vincenzo. Giusta osservazione. Ma non inficia l'analisi. Anzi, ne rafforza le implicazioni.

Noi calcoliamo ciò che fanno questi signori ora (NON lavorano, NON cercano un lavoro) e non cosa farebbero se la CIG non ci fosse. Noi intendiamo solo far presente che la situazione è peggio, molto peggio, di quanto venga dipinta. E lo è a causa di leggi e politiche adottate, non perché l'ha predetto la vergine a fatima nel quarto e mai menzionato segreto dei giovani pecorari.

Il tuo ragionamento dice che SE la CIG non ci fosse ALLORA quel 3,1% non sarebbe tutto disoccupato. Possibile, anzi probabile. Infatti, se non ci fossero tante delle cretinate che paralizzano il mercato del lavoro e l'economia italiana molti di più sarebbero occupati, invece di quel miserrimo 55 e qualcosa %.

Right, that's EXACTLY our point.

Però, ora come ora, date queste istituzioni e queste politiche, quei signori occupati non sono. Noi, semplicemente, lo riportiamo per smascherare le bugie di chi continua a sostenere che va tutto bene, madama la marchesa, e che lui o loro han fatto le migliori politiche possibili.

Bugie.

P.S. Sull'aggiustamento scoraggiati hai ragione, c'era già un commento sopra che ci aveva pizzicato.

In generale sono d'accordo con te. Pero' l'analisi a me pare scorretta quando paragona il tasso Italiano aumentato per la CIG con altri tassi Europei e US. Il tasso di disoccupazione e' una misura di cui viene spesso fatto un po' abuso interpretativo, il tasso di occupazione e' spesso molto meglio per fare paragoni tra economie diverse. Quello che il tasso di disoccupazione ci puo' dire e' quanta gente c'e' che cerca lavoro (o comunque vorrebbe lavorare) e non lo trova, tutto qui. E' una misura della difficolta' di trovare un'occupazione. In questo senso inserire i CIG in questa misura e' sbagliato, perche' questi non cercano lavoro, non sono li a far niente perche' hanno difficolta' ad occuparsi. Infatti, e mi dai ragione, se il lavoro lo cercassero almeno in parte lo troverebbero. Il tasso di occupazione invece puo', anzi deve essere depurato dalla CIG, perche' i CIG non lavorano, non producono, non devono essere contati come "attivi". Quindi, io, come credo anche voi alla fine, preferirei basare le analisi su quest'ultimo, e magari concentrarmi a paragonare come questo e' cambiato in Italia vs altri paesi durante la crisi.