Titolo

Disoccupazione al 15,8%

1 commento (espandi tutti)

Da profano,studente di economia da pochi anni vorrei dire che secondo me,quando vengono emessi i comunicati sulla forza lavoro da parte dell'ISTAT,occorrerebbe che questi contenessero anche il dato di quanti sono i pensionati tra i 15 e i 64,quanti sono coloro che studiano ancora,quanti sono gli scoraggiati (basterebbe chiedere anche questo) e via dicendo,dando un maggior dettaglio mediante ulteriori domande rispetto a quelle classiche:non credo che cio' sarebbe incompatibile con le norme e le metodiche adottate fin'ora,per avere omogeneità con gli altri stati.Anzi,si dovrebbe proporre ad Eurostat di rendere ancora piu' dettagliati questi documenti comprendendo queste aggiunte.Mi pare che sarebbe molto importante capire,appunto,quanti sono i pensionati in quella fascia di età,visto che pare che l'Italia abbia una media di pensionamento piu' bassa degli altri paesi europei e i pensionati sono comunque persone che hanno un reddito garantito (per quanto ci siano pensioni basse o altri problemi) e che possono avere un peso non da poco tra gli inattivi.Ritengo anche io che sia difficile,con i dati non di dettaglio,stabilire che i cassaintegrati possano essere assimilati a disoccupazione...allora occorrerebbe andare a valutare in ogni paese europeo i vari strumenti quali appunto quelli tedeschi di riduzione di orario di lavoro per fare delle comparazioni.E anche per fare valutazioni nel tempo,in Italia allora bisognerebbe ricostruire i dati degli anni passati inserendo anche per gli altri anni i dati di cig e di scoraggiati:e a questo proposito visti i dati del 2007 di scoraggiati che già vengono dati sopra il 4%,nonostante il 2006 il 2007 siano stati anni di crescita di PIL superiore rispetto agli anni precedenti e abbiano visto l'occupazione crescere di diverse centinaia di migliaia di posti di lavoro,come lo valutate?Non é un po' strano?Teoricamente,non dovrebbero diminuire gli scoraggiati,in periodi di discreta crescita di occupazione?Scusate magari le banalità,ma sono solo uno studente di economia da 3 anni e vorrei capire meglio le varie questioni.