Titolo

Crisi finanziaria, versione 750 miliardi di euro

5 commenti (espandi tutti)

Quindi, l'auspicio è che le élites europee non si facciano scalzare dai cialtroni politicanti corrotti ed ignoranti italianuzzi e greci, cosa che credo realistica in quanto ne va della sopravviveza dell'Europa civile. 

Tranquillo, c'è un cordone sanitario nei confronti degl'Italiani. Operante nei fatti. Ovviamente c'è una gesticolazione per garantire la forma, ma nella sostanza la cosa è data per assodata da ambo le parti. Hanno sia la forza sociale sia i numeri per mantenere la situazione.

RR

 

 

That's exactly right.Del resto, come diceva Marx (Groucho) non vorrei mai essere socio di un club che mi accetterebbe come membro!

 

Quindi, l'auspicio è che le élites europee non si facciano scalzare dai cialtroni politicanti corrotti ed ignoranti italianuzzi e greci, cosa che credo realistica in quanto ne va della sopravviveza dell'Europa civile. 

Tranquillo, c'è un cordone sanitario nei confronti degl'Italiani. Operante nei fatti. Ovviamente c'è una gesticolazione per garantire la forma, ma nella sostanza la cosa è data per assodata da ambo le parti. Hanno sia la forza sociale sia i numeri per mantenere la situazione.

Anche dopo l'unita' d'Italia c'erano diversi nel centro-nord che affermavano, anche per iscritto, che sarebbe stato opportuno erigere un cordone sanitario verso i meridionali nella gestione politica dello Stato, ma abbiamo visto tutti come e' finita.  Piu' unione e piu' centralismo corrispondera' sempre a piu' corruzione, secondo me, anche nella UE.  Sarebbe piu' sano un federalismo competitivo o comunque serio del genere USA o svizzero, dove i federati si autogestiscono per molti aspetti ma sono anche responsabili delle loro azioni.

Lusiani mi ha preceduto

Anche dopo l'unita' d'Italia c'erano diversi nel centro-nord che affermavano, anche per iscritto, che sarebbe stato opportuno erigere un cordone sanitario verso i meridionali nella gestione politica dello Stato, ma abbiamo visto tutti come e' finita.  

Non intendo essere razzista (e metto le mani avanti, per la carità), ma provo ad esporre fatti, spero in maniera asettica...

Anche nella storia recente, parlo di soli 30-40 anni fa, il divario con il sud Italia era enorme. Non parlo della qualità della vita, ma soprattutto di certe mentalità e modus operandi delle amministrazioni pubbliche. Si pensava di esportare verso il sud un certo modello di rigore, di etica e di moralità, che pareva (e pare) logico e razionale, ma è successo l'opposto. Ora non so se il sistema è andato degradandosi da sè, ma è sicuro che certi metodi approssimativi e poco rigorosi hanno preso piede anche al nord..

Quindi, l'auspicio è che le élites europee non si facciano scalzare dai cialtroni politicanti corrotti ed ignoranti italianuzzi e greci, cosa che credo realistica in quanto ne va della sopravviveza dell'Europa civile. 

Tranquillo, c'è un cordone sanitario nei confronti degl'Italiani. Operante nei fatti. Ovviamente c'è una gesticolazione per garantire la forma, ma nella sostanza la cosa è data per assodata da ambo le parti. Hanno sia la forza sociale sia i numeri per mantenere la situazione.

Anche dopo l'unita' d'Italia c'erano diversi nel centro-nord che affermavano, anche per iscritto, che sarebbe stato opportuno erigere un cordone sanitario verso i meridionali nella gestione politica dello Stato, ma abbiamo visto tutti come e' finita.  Piu' unione e piu' centralismo corrispondera' sempre a piu' corruzione, secondo me, anche nella UE.  Sarebbe piu' sano un federalismo competitivo o comunque serio del genere USA o svizzero, dove i federati si autogestiscono per molti aspetti ma sono anche responsabili delle loro azioni.

Alberto, siamo mooolto lontani in tema di "centralismo" nella UE rispetto a USA e Svizzera. E nessuno pensa di avvicinarvisi troppo.

Per il resto, mi sembra che tu sottovaluti un fatto - come gli economisti mercatisti, peraltro. Se siamo collegati attraverso un libero mercato di beni, capitali e dalla circolazione delle persone, con un diritto garantito da Trattati ed esigibile non solo dagli Stati ma anche da persone fisiche e giuridiche, siamo già in collegamento politico. E le istituzioni europee sono istituzioni politiche, non sono una gelateria. Capisco il tentativo euroscettico, che corrisponde ad una sola, particolare, visione delle relazioni politiche, di contrabbandare molta spazzatura. Ma io sono un federalista moderato, realista, e per combattere l'euroscetticismo non mi serve abbracciare neanche teoricamente il modello USA, per essere chiari.

RR