Titolo

Crisi finanziaria, versione 750 miliardi di euro

3 commenti (espandi tutti)

Tema scottante e molto interessante. Da perfetto ignorante in materia riporto che su "La Stampa", nel titolo dell'articolo della redazione, si cita "Londra si sfila poi ci ripensa.". Ma se poi si clicca sull'articolo non trovo traccia del fatto che Londra abbia dato il consenso al "salvataggio". Dove sta la verità?

Le misure adottate, anche con l'intervento della BCE, porteranno all'aumento dell'inflazione? Cioè vale a dire che stiamo scaricando i problemi sui nostri figli?

Sta a veder che il Sud (Italia? Europa?) "is spoiling" il Nord (Italia? Europa? - la storia si ripete più in grande?)

Cioè vale a dire che stiamo scaricando i problemi sui nostri figli?

Stiamo scaricando il problema semplicemente sui creditori, genitori o figli che siano. Ció che abbiamo prestato agli stati, questi se lo sono speso e ora non ce la fanno a ripagare il debito. Hanno 2 soluzioni. Una é dire "signori non possiamo ripagare", come ha fatto l'Argentina. L'altra é far finta di niente e far stampare moneta alla banca centrale europea. In questo modo dato un valore nominale del debito di 100 euro, con una base monetaria che passa da 100 a 200 euro, lo stato ti rende sempre i 100 che ti deve, ma adesso con quei 100 ci poi comprare solo la metá dei beni. Ora bisogna vedere se la base monetaria passa a 200, 300, 500.....

Tema scottante e molto interessante. Da perfetto ignorante in materia riporto che su "La Stampa", nel titolo dell'articolo della redazione, si cita "Londra si sfila poi ci ripensa.". Ma se poi si clicca sull'articolo non trovo traccia del fatto che Londra abbia dato il consenso al "salvataggio". Dove sta la verità?

Il cancelliere Alistair Darling e' stato un po' ambiguo. Il Times dice:

Britain's involvement in the bailout could cost taxpayers £15 billion. The country was already exposed to a potential £7 billion cost under the original scheme and its ultimate liability under the enhanced plan will be a further £8 billion, Treasury officials say.

The Chancellor told the BBC's Today programme that there was "no way that non-eurozone countries should be asked to underwrite the currency".

He said: "It is a good deal for Europe and we have minimised our exposure and that is a very, very important feature of what I managed to agree last night.”

Insomma, par di capire che la Gran Bretagna fornira' garanzie per 15 miliardi di sterline, ma ai cittadini britannici e' meglio non dirlo chiaramente :-)