Titolo

Scajola, D'Alema e l'etica sottile

1 commento (espandi tutti)

Scajola ha probabilmente commesso un reato, mentre D'Alema (fatti salvi i trucchi usati per alterare le graduatorie al fine di fargli avere la casa) no ha commesso reato.

Ma MORALMENTE E POLITICAMENTE, hanno fatto la stessa cosa: hanno usato il loro potere e la loro posizione politica per arricchirsi.

Non pensi che violare la legge sia una cosa di per sé moralmente grave, per chi fa parte di quell'élite che le leggi le scrive?