Titolo

Scajola, D'Alema e l'etica sottile

1 commento (espandi tutti)

Chiarisco due cose:

1. Non penso che i parlamentari Italiani attuali siano di alta qualità

2. Affronto la discussione sul Parlamento da questo punto di vista: supponiamo di voler creare un parlamento ex novo, come posso fare per avere maggiori chance di attirare gente onesta e in gamba, entro certi limiti di bilancio?

Su 1. ripeto che penso che la bassa qualità sia dovuta a una legge elettorale che premia la fedeltà e basta.

Su 2., credo ci siano grosso modo 3 componenti in un lavoro:
2a. Il lavoro in sè (e.g. mi piace fare il parlamentare, piuttosto che l'avvocato, il medico o il calciatore)
2b. I vantaggi che il lavoro porta con sé (e.g. lo stipendio, i benefit, il prestigio, etc.)
2c. Il meccanismo di reclutamento, cioé il modo in cui seleziono le persone per svolgere un certo lavoro. Infatti è dimostrato che questo è un tratto importante per mettere insieme una buona squadra e che è meglio pensarci e non lasciarlo al caso

Su 2a. non possiamo fare più di tanto: il lavoro di un parlamentare è proporre, discutere e votare leggi.
Su 2b. e 2c. invece possiamo agire e come. Per esempio, la leggere elettorale. La gente di solito ci pensa in termini di diritto di voto, ed è sicuramente giusto. C'è però un aspetto di complessità in più: infatti la legge elettorale è anche il modo di reclutare parlamentari, quindi concependola questo è un aspetto da tenere in considerazione.

Il post sta diventando un pò lungo e qi ho delineato le linee secondo cui interpreto la questione. Ditemi se c'è qualcosa di non chiaro.