Titolo

Scajola, D'Alema e l'etica sottile

2 commenti (espandi tutti)

premesse le scontate considerazioni negative sulla politica di d'alema, mi chiedo come mai nella discussione non si sta dando rilievo al fatto che d'alema, dopo (o durante, non so) "affittopoli", ha lasciato quell'appartamento, ha cambiato casa. non è eticamente apprezzabile che si sia reso conto del suo comportamento eticamente censurabile? e non è da giornalismo delinquenziale osservare, come ha fatto quel giornalista, che "se ne è andato come se ne è andato anche scajola"?

No, perché anche Scajola si è "reso conto del suo comportamento eticamente censurabile" ed ha lasciato la carica di ministro. Non ha ancora lasciato l'appartamento, anche se ha promesso di farlo (staremo a vedere). In compenso D'Alema non ha lasciato la sua carica di segretario del PCUS  PDS ed attualmente è presidente del COPASIR, che controlla i servizi segreti. Nè D'Alema, nè Scajola hanno lasciato la carica di parlamentare.