Titolo

Il caso SEC-Goldman Sachs spiegato al pubblico

7 commenti (espandi tutti)

Domanda banale

Gianluigi 25/4/2010 - 17:36

Scusate ho una banale domanda da fare, da non esperto di economia, ma in queste discussioni non entra troppo spesso la parola "scommessa". Cosa centrano le scommesse con l'exonomia, lo sviluppo, creazione di posti di lavoro? Non staremmo tutti meglio se attività del genere fossero delegate alle agenzie di scommesse? non suonerebbe meglio Goldman & Sachs agenzia scommesse ippiche, sportive e CDO?

Scusate ancora di nuovo la banalità della domanda.

Tutta la vita e' una scommessa: scommetti che la tua ragazza sara' una buona moglie, scommetti entrando all'universita che ce la farai a laurearti, scommetti quando vai fuori senza l'ombrello che non ppiovera', ecc. ecc.

Scusate ho una banale domanda da fare, da non esperto di economia, ma in queste discussioni non entra troppo spesso la parola "scommessa". Cosa centrano le scommesse con l'exonomia, lo sviluppo, creazione di posti di lavoro? Non staremmo tutti meglio se attività del genere fossero delegate alle agenzie di scommesse?

Il meccanismo di determinazione dei prezzi di mercato richiede l'esistenza di scommettitori che fanno scommesse e gadagnano quando indovinano il prezzo "giusto" e perdono in caso contrario.  E tutti i tentativi di allocare risorse secondo criteri diversi da quelli di mercato (tipicamente, attraverso pianificazioni centralizzate) si sono alla fine rivelati altamente inefficienti.

Ogni volta che compri un'assicurazione (sulla vita, per la macchina, sulla casa, eccetera) sia tu che la compagnia assicurativa fate una scommessa. Loro scommettono che non ti succederà mai niente, tu scommetti che succederà qualcosa di dannoso a te.

Lo stesso meccanismo si applica ad un enorme numero di eventi economici. Per esempio, sia i tuoi contributi all'INPS che quelli ad un fondo pensione privato sono scommesse ...

Il contadino che semina tutto il grano, aspettandosi che tra sei mesi produca tanto cibo da sfamare lui e la famiglia, averne un po' da vendere, un po' di scorta ed un po' da riseminare, in fondo cosa fa se non "scommettere"? Contro gli uragani, la siccità, le cavallette.  Anzi diro' di piu', usando una parola che suona empia ai più: "specula". Guarda nello specchio, cerca di indivinare il futuro, sperando sia positivo. Rischia tutto, perché se il raccolto va male sono cazzi per centinaia di persone.

Mi pare che questa sia la logica dell'investimento. Una operazione oggi che forse darà frutti nel futuro, ma che potrebbe andare male. Una operazione che è un rischio. Se vuoi ..... una scommessa.

Cosa c'entra con l'economia? Tutto, direi.

Francesco

 

Gianluigi, spero tu non ti senta trattato male dalle risposte sopra, certe cose sono date per scontate certe volte in questo sito, ma vale la piena spiegare per bene. La possibilità di fare queste scommesse crea valore, nel senso che permette a qualcuno di assicurarsi contro rischi che non vuole detenere. Questo ha permesso alle compagnie emittenti di concedere mutui a tassi più bassi (proprio perché potevano assicurarsi) ... il fatto che fossero troppo bassi è stato certamente un errore, resta il fatto che una potenziale utilità sociale esiste, e nella stragrande maggioranza dei casi viene pure realizzata.

Non vedo perché mi dovrei offendere, come ho detto nella domanda l'economia non è il mio campo, per cui ben vengano i chiarimenti di chi ci capisce qualcosa.