Titolo

Il caso SEC-Goldman Sachs spiegato al pubblico

5 commenti (espandi tutti)

Chiede allora a GS di creargli un Synthetic CDO che contenga questo e quest'altro titolo particolarmente puzzolente. Però non vuole comprarlo, vuole fare il contrario, vuole assicurarsi contro il suo default acquistando assicurazione (un CDS) sul suo default.

Un CDO normale contiene titoli. (il cosidetto portfolio)

Un CDO sintetico non contiene nessun titolo, contiene solo CDS.  Il CDO "sells protection" sui titoli del cosidetto "reference portfolio" che, ripeto non detiene, ma sono semplicemente iscritti nel documento del CDO sintetico.  La Goldman Sachs deve allora trovare un "protection buyer" che prenda l'altra parte della corda di tutti questi CDS.  In questo caso il protection buyer ERA PROPRIO PAULSON.

L' AIG non c'entra gran che in questa storia, prendeva la parte del "protection seller" in altri casi [non mi risulta abbia participato in questa faccenda qui].

Insomma, se il mercato delle case fosse andato bene l'IKB avrebbe ricevuto mensilmente degli "interessi sintetici" (chiamiamoli cosi) pagati da Paulson al CDO come premi di assicurazione, mentre invece i titoli avendo fatto default e' stato il CDO sintetico che ha dovuto pagare a Paulson quasi tutti i soldi che IKB vi aveva depositato.

[Causa errori ho dovuto modificare il testo alle 11:04 2010/04/25. Mi scuso].

Infatti, e la strutturazione del prodotto contiene anche la risposta alla domanda finale di Andrea: serviva creare un titolo attraverso cui il fondo di Paulson potesse essere lungo protezione contro una controparte, in questo caso l'investitore nel titolo in questione. Tra l'altro essendo il titolo AAA questo permetteva a Paulson di comprare protezione a prezzi ridicoli (non sono sicuro sul 5bps, ma direi massimo 30bps cmq) sfruttando la correlazione sui titoli che facevano parte del paniere (solito Markovitz per rho<1).

Il punto è questo: il fatto che CIASCUNO dei CDS che componevano il synthetic CDO avesse una short position (com'è ovvio che sia) non implica che il synthetic CDO nel suo complesso abbia una short position. Il CDO di solito viene costruito appunto per diminuire i rischi di perdita tramite diversificazione. Le diversi componenti dei synthetic CDO avevano di norma diverse controparti. 

Da quanto mi dite, la situazione è ancora peggio di quanto la descrivevo: se capisco bene c'era un unico venditore delle componenti del CDO (Paulson). In questo caso il dovere (etico, ma spero anche legale) di disclosure è ancora più compelling. IKG voleva diversificare, e gli hanno venduto un titolo costruito per fare il contrario. 

Da quanto mi dite, la situazione è ancora peggio di quanto la descrivevo: se capisco bene c'era un unico venditore delle componenti del CDO (Paulson). In questo caso il dovere (etico, ma spero anche legale) di disclosure è ancora più compelling.

Legale pare di no, e neppure di best practice dato che Goldman nella sua difesa afferma:

The SEC’s complaint accuses the firm of fraud because it didn’t disclose to one party of the transaction who was on the other side of that transaction.  As normal business practice, market makers do not disclose the identities of a buyer to a seller and vice versa.

Quanto all'etica, hey man, this is Wall Street... Caveat emptor etc. Semmai, Angela non dovrebbe permettere che entita' regolate e parzialmente di proprieta' pubblica come la sua IKB frequentino certe compagnie.

Goldman poi dice anche che i titoli sottostanti ai CDS furono scelti da ACA:

ACA, the Largest Investor, Selected The Portfolio.  The portfolio of mortgage backed securities in this investment was selected by an independent and experienced portfolio selection agent after a series of discussions, including with Paulson & Co., which were entirely typical of these types of transactions.  ACA had the largest exposure to the transaction, investing $951 million.  It had an obligation and every incentive to select appropriate securities.

Se tutto questo e' vero, mi pare che la SEC abbia una mano piuttosto debole, e semmai IKB dovrebbe far causa ad ACA.

Per etico intendevo una pratica che fornisce reputazione, mi sfuggiva un termine specifico migliore. Comunque la difesa di GS che hai citato e' la solita aria fritta: mica GS doveva fare il nome di chi ci stava dietro; il punto e' che doveva dire che chi stava dietro era UNA SOLA PERSONA / ENTE.