Titolo

Il secondo incubo del barone

7 commenti (espandi tutti)

Confesso, con un po' di imbarazzo, che dei personaggi che popolano i sogni di Giovanni Federico la persona che ne esce meglio secondo me è il burocrate. Lui si preoccupa essenzialmente di non correre il rischio che l'Università italiana venga messa a ferro e fuoco dalle proposte del Milanese.

Fausto, cos'hai mangiato ieri sera? Pane e coniglio??

...La persona che ne esce meglio e' il burocrate??? Adesso capisco perche' in Italia non cambia mai nulla. Se perfino persone illuminate come te la pensano cosi'...

Mi sembra che diversi esempi nel mondo (inclusi quelli portati nei commenti) dimostrino che meccanismi del genere sono possibili e danno frutto. Certo che in Italia sono utopie, ma non certo perche' l'universita' verrebbe messa a ferro e fuoco...

Ho esitato a scrivere questo post perché sapevo che avrei ricevuto reazioni come le tue. E, come ho detto, sono in imbarazzo. Non sono certo che la mia reazione sia quella giusta. Per niente. Ma, no, non sono un vigliacco (o almeno non penso di esserlo). Forse, come scrivevo alla fine del mio post è che con l'età diminuisce la fiducia nei cambiamenti radicali. Oppure stare troppo in Italia mi fa considerare in modo eccessivo ostacoli e problemi che magari sono meno rilevanti nella realtà. 

Non sei un vigliacco, sei solo diventato uno di questi :-)

 

Questo è il professore che dice ai suoi allievi di scappare dall'Italia se vogliono combinare qualcosa nella vita. Non mi sembra un esempio negativo.

Cioè Fausto, anche tu sei another brick in the wall? No, dai che non è così, non ci credo ;)

mai detto che fosse negativo :)

Andrea ti prego, ogni volta che vedo questo video, quando dice sumpathein con tono magniloquente mi viene da scagliare il portatile dalla finestra, e non sono abbastanza ricco da permettermene uno nuovo ogni volta :)