Titolo

Houston abbiamo un problema

4 commenti (espandi tutti)

Parlo dell'Italia, mi chiedo cosa avvenga negli USA, dove purtroppo molti meccanismi fraudolenti sembrano prendere piede via via che si manifestano come pattern emergenti...

Se le cose su cui sei perplesso si limitano al "complotto", basta che rifletti alle recenti forme di organizzazione aziendale, con organigrammi schiacciati, e ti renderai conto che le persone da coinvolgere sono poche e magari divise anche qui in parrocchie che possono lavorare indisturbate ed in parallelo: con taciti accordi di non aggressione, ovvero farsi la guerra quando capitano torte di dimensioni troppo consistenti da poterle lasciar passare senza provarci...

Ma davvero pensate che Montecitorio funzioni diversamente e che siano le idee e le ideologie a guidare il dibattito? Se è così scusate, ho sbagliato blog!

Visioni consigliate: il monologo di Micheal Douglas in Wall Street.

Sulle tesi del modello di funzionamento di Montecitorio portate avanti dal blog mi sembra posso essere rassicurato da diversi articoli letti in giro, che abbracciano audacemente la tesi che gli asini NON volano.

Ho dato un occhio agli abstract degli articoli di "consumption of managerial perquisites" (Jensen & Meckling, etc.), davvero interessanti. Penso allora ci sia materiale per una tesi da PhD...

Ma davvero pensate che Montecitorio funzioni diversamente e che siano le idee e le ideologie a guidare il dibattito? Se è così scusate, ho sbagliato blog!

Nessuno di noi pensa che siano le idee e le ideologie a guidare Montecitorio. Michele la chiama la casta, come anche altri al di fuori del blog, e non si è mai sentito di un bramino che chiede di diventare paria.

Ma una cosa è "appartenere a una casta", un'altra farci affari sempre e comunque, o complottare tutti insieme dietro le quinte, per il numero di persone coinvolto (1.000 fra deputati e senatori, più i collaboratori, alti funzionari, altre istituzioni, etc.) ritengo, e penso che questo sia il pensiero di Michele, un complotto alle spalle di tutti gli altri sia improponibile, anche perchè non saranno mai d'accordo su come spartirsi la torta. Altra cosa sono i gruppi di potere, a cui tu fai riferimento, all'interno di un gruppo di potere, che forzatamente non supererà certe soglie, ci si muove, sicuramente, all'unisuono.

Tu suggerisci Wall Street, io ti dico: riguardati Il Divo.

You've got it, man...

Però non sono sicuro che la parte più ottimista della risposta, quella su Montecitorio, sia verosimile. Anzi, ho ampie testimonianze del contrario, ma va bene così.