Titolo

Certo che con un giornalismo così...

2 commenti (espandi tutti)

Perche' se ci azzeccano 9/10, sinceramente chissene se non hanno il modello elegante con le lettere greche.

Secondo me questa è la classica fallacia dello scienziato naturale (senza offesa, Giorgio): in economia non é importante solo riuscire a descrivere statisticamente i dati, ma é fondamentale capire come queste proprietà statistiche sono generate per poter fare previsione (con tutti i limiti del caso, io sono tra quelli che diffida delle previsioni puntuali). Le persone non sono pendoli che seguono una equazione differenziale di secondo grado, in cui solo il passato conta. Per le persone, contano pure le aspettative sul futuro, per esempio. Una previsione economica si basa sul COME la gente si comporta, sul COME la gente reagisce agli stimoli, su COME la gente forma aspettative sul futuro, su COME la gente commette errori, sulla forma istituzionale che incanala le decisioni individuali in prezzi e transazioni, ecc. Se questi dettagli non sono tenuti in conto, il rischio è di fare la figura della Romer sulla previsione del tasso di disoccupazione US.

Non ho capito dove sta la fallacia in tutto questo, Antonio.

Data una previsione con superindice i casi sono due: o ci azzecca o non ci azzecca. GT dice che il superindice aggregato sembra fare un buon lavoro a trovare inversioni di segno, non molto altro. Mi piacerebbe vedere i dati per paese pero', se qualcuno li trova please share here.

Detto questo, quali sono i motivi sottostanti che regolano l'andamento di una economia ci interessa fino ad un certo punto. Tra l'altro non sono d'accordo che per modellare sia necessario avere una piena comprensione dei fenomeni che elenchi qui sopra: mi sembra di capire che alcuni modelli funzionano abbastanza bene pur essendo estremanente semplici. Penso a tassi di intereste -> inflazione, ad esempio. In biologia, per ricollegarmi a cio' che dici, si possono (e si devono) fare modelli su come funzionano certe proteine, diciamo, senza conoscere le proprieta chimico fisiche delle molecole che le compongono (infatti si possono fare modelli senza nemmeno conoscerne la sequenza).

Se davvero sostieni che "capire come la gente commette errori e come la gente crea prospettive sul futuro" sia indispensabile per formulare qualsiasi previsione economica, stai consigliando di abbandonare per un po' l'economia e spostarsi sulla psicologia. (bait: lo so che qui c'e' chi guarda a behavioral economics storcendo un po' il naso).