Titolo

Certo che con un giornalismo così...

1 commento (espandi tutti)

E questo pezzo indimenticabile?

La Russa, che ancora una volta prende le mosse dell'aspirante premio Nobel Brunetta, e dinnanzi alla questione del crocefisso invita i fautori della rimozione dello stesso a "morire", parla "di organismi internazionali che non contano nulla" (perchè egli non è d'accordo con quanto essi dicono), e infine insulta gli ospiti della stessa trasmissione che lo hanno preceduto sostenendo tesi contrarie alle sue.

Poi c'è Sposini, che lascia La Russa liberissimo di sbraitare la sua foga...e notate la postura dei due: Sposini intimidito, che replica a smozzichi di parole con il busto proteso in avanti in un inchino irriflesso; dall'altra parte La Russa, sicuro di sè, che fa battute e si incazza, grida e si guarda intorno imponendo tempi e contenuti della discussione, manco fosse il padrone di casa.

Anche da questi episodi si capisce chi è il padrone della baracca RAI: i politicanti al potere al momento, che vanno nei salotti televisivi a sciacquarsi la bocca e a pulirsi le suole su zerbini pavidi e ignoranti.