Titolo

Il meridione o i meridionali

1 commento (espandi tutti)

Certo, è come dire : se pago uno per fare nulla meglio mio cugino che uno sconosciuto 1000 km più a sud.Mi cambia molto poco, ma in meglio.Non lo contesto, ma ti chiedo: è questo l' obiettivo del federalismo? Sostituire Roma ladrona con Varese ladro di polli? Farci tartassare per mantenere un' orda di fancazzisti lombardi anzichè calabresi?Per un' obiettivo simile non farei neppure lo sforzo di camminare dino al seggio di fronte a casa mia.

Ovviamente l'obiettivo del federalismo e' disarticolare le rendite, gli iper-stipendi della Casta legata al potere centrale a Roma, inclusi i corazzieri di Napolitano e i barbieri del Parlamento che prendono 15mila euro al mese e vanno in pensione a 50 anni mantenendo lo stipendio agganciato a quello dei colleghi.

Queste rendite della Casta centrale sono solo possibili con la scusa del prestigio della Nazione e con il pretesto dell'aiuto fraterno ai cugini poveri distanti 1000 km (che rimangono ahime sempre piu' poveri, mentre perfino Spagna, Grecia e Portogallo, per non parlare dell'Irlanda, diventano sempre piu' ricchi).

Piu' i cugini da aiutare sono vicini, e piu' anche l'obnubilato e poco alfabetizzato parco buoi elettorale italiano ha la possibilita' di contestare gli sprechi, gli iper-stipendi, la corruzione che vede sempre piu' sottocasa. Se il pretesto e' aiutare il cugino di Varese che si puo' controllare facilmente vive allo stesso livello del cugino di Bergamo, regge molto molto meno che il pretesto di aiutare il cugino della valle dell'Aspromonte distante 1000 km che nessuno ha mai visto e ci sono magari dubbi che non esista piu' e ci sia al suo posto solo un lontano parente che surettiziamente ritira la sua pensione.