Titolo

Il meridione o i meridionali

4 commenti (espandi tutti)

Togli i fiamminghi: le fiandre son bilingui solo nel senso che non doppiano i film e l' undicenne medio parla inglese correntemente

Scusa Marcello ma forse per la tua concisione non capisco cosa vuoi comunicare.

(un' adulto mediamente istruito parla 3/4 lingue).E poi la situazione è perfettamente simmetrica a quella della vallonia, se non ti sembra un'area depressa fatti un giro a Charleroi (5 minuti bastano e avanzano).

Non capisco anche qui cosa vuoi dire, se i fiamminghi sono ricchi e progrediti o poveri e e arretrati, e se lo sono piu' o meno dei valloni.  A me risulta che i fiammighi siano mediamente piu' ricchi dei valloni, e l'indice di sviluppo umano del Belgio e' certamente superiore a quello della prevalentemente monolingue e centralista Italia. Inoltre non percepisco esista alcun handicap economico per il fatto che i fiamminghi hanno voluto ridare dignita' alla loro lingua dopo un lungo periodo di sottomissione culturale al francese. La mia impressione e' che ci abbiano solo guadagnato.

Scusami, in effetti sono stato un po' criptico.

Le Fiandre e la vallonia sono territori monolingue: l'altra lingua è insegnata a scuola ma mai praticata. Tendenzialmente i fiamminghi parlano un' ottimo inglese perchè oltre a studiarlo a scuola guardano la tv in lingua originale con i sottotitoli, ed un francese più o meno buono ma in genere sufficiente a far conversazione.

I Valloni tendenzialmente parlano inglese poco meglio degli italiani e non sono in grado di ordinare un caffè in olandese.

I fiamminghi son più ricchi dei valloni da qualche decennio (prima era il contrario) ma non sono bilingui.L'handicap economico esiste eccome: con la rivoluzione linguistica si son portati a casa una tonnellata di burocrazia/politica aggiuntiva (se non ricordo male il Belgio ha 3 regioni e 2 comunità linguistiche, ognuna con le sue burocrazie, alcune con parlamento e ministri/assessori... non ho mai approfondito) e tutto il codazzo di eccessi ed assurdità come un comune in cui è illegale parlare francese nei negozi.

La vallonia è in declino perchè la sua economia era basata su miniere (in parte svuotate, in parte non più competitive) ed industria pesante, ed entrambi i settori sono in crisi da anni.Hanno un alto indice di disoccupazione e un pil pro capite molto inferiore a quello delle fiandre (poi c'è Bruxelles che fa caso a se, tra EU,NATO e simili).Charleroi è una delle aree più depresse, ricordo una via in pieno centro con 3/4 delle vetrine coperte da assi di legno inchiodate alla buona.

Le Fiandre e la vallonia sono territori monolingue: l'altra lingua è insegnata a scuola ma mai praticata. Tendenzialmente i fiamminghi parlano un' ottimo inglese perchè oltre a studiarlo a scuola guardano la tv in lingua originale con i sottotitoli, ed un francese più o meno buono ma in genere sufficiente a far conversazione.

Perche' consideri i fiamminghi monolingui quando conoscono un "francese più o meno buono ma in genere sufficiente a far conversazione" oltre al fiammingo (per non parlare dell'inglese)?

Perchè lo sono.Ho vissuto un' anno a Gent, per strada ho sentito molto più spagnolo e turco che francese:me lo chiami bilinguismo?Il Belgio è trilingue (un pezzettino parla tedesco) ma le sue regioni sono monolingue.

Ci sono una manciata di comuni di confine effettivamente bilingui, dove i due gruppi linguistici sono costantemente ai ferri corti e si sprecano ordinanze vessatorie nei confronti della minoranza (obbligo di esame di olandese per accedere a posti pubblici e non, divieto di parlare francese nei negozi, asili monolingue in violazione delle leggi belghe,...).

Inoltre il francese non lo parlano tutti, non viene mai usato in pubblico ed è estremamente sgradito.Se entri in un negozio e parli italiano hai una discreta probabilità che il negoziante ti capisca, si sforzi di rispondere in italiano e ti faccia gran sorrisi e complimenti.Se parli in francese hai buone probabilità di essere trattato a pesci in faccia, specie nelle zone effettivamente bilingui.