Titolo

Il meridione o i meridionali

1 commento (espandi tutti)

Non si parla di far passare i titoli in secondo piano, ma certo se uno vuole insegnare storia o lettere, perchè non dovrebbe conoscere almeno un pò storia, cultura e lingua locali? Ci sono 2 possibilità: o si investe nella scuola per la salvaguardia delle culture locali o queste verranno spazzate via. Ma questa è una scelta politica. Punto.

Vogliamo poi far finta che l'italiano non sia stato diffuso con strategie scolastiche e culturali studiate a tavolino? Proprio Manzoni fu delegato dal Governo post unitario di occuparsi della questione. E poi, mi volete venir a dire che fin'ora non ci sia stata una precisa volontà politica uniformatrice? Di questo passo tra qualche decennio qualcuno mi verrà a dire che le culture regionali e dialettali non sono mai esistete (tranne che per quella Napoletana, grazie RAI).

Non dico che sia giusto o sbagliato creare delle basi culturali comuni (per me il processo è stato,ovviamente, troppo uniformante), ma sono 150 anni che i governi (savoiardi, fascisti e repubblicani) sono impegnati su tale obiettivo: ci sarà un motivo!

PS: gli unici che hanno ricevuto autonomia, anche nella salvaguardia della cultura, sono le aree che hanno messo bombe, usato fucili e/o minacciato secessioni (dolorose).