Titolo

Pensioni: Repubblica dà i numeri OECD

1 commento (espandi tutti)

Uso la matematica spicciola: poniamo che dei 100 mld (ma non erano duecento ?, boh) di euro di evasione il 90% sia al Sud (vi va bene ?), quindi ci sarebbero 90 mld di Pil non tassato, su un PIL totale di (circa) 1.600.000 euro. Il Pil meridionale è circa il 60-65 % di quello del Nord, con questi 100 mld non dico saremmo pari, ma faremmo un bel balzo in avanti, diciamo che arriveremmo quasi all'80% del Nord. Poi esco e vedo il deserto, mentre quando vengo al Nord vedo distese di capannoni. Qualcosa non quadra. Chi evade in maniera così elevata da sottrarre simili risorse ? Il parcheggiatore abusivo ? L'idraulico o l'elettricista ? L'imbianchino ? Per arrivare ai mitici 90 mld ce ne vogliono 3.000.000 di individui che lavorano in questo modo. Praticamente disoccupazione zero, anzi avremmo bisogno massicciamente di manodopera.

I dati che ho risalgono al 2000 ma la situazione ritengo sia peggiorata. Stima del sommerso 287'000. Stima dell'evasione 126'000.
Forza lavoro implicata nel sommerso da 6,6 a 11,4 milioni. Percentuale dei partecipanti alla economia sommersa sulla forza lavoro ufficilale: dal 30 al 48%
(dati da vari studi di Schneider). Ovviamente ci sono persone che lavorano solo in nero ed altre che lo fanno come secondo o triplo lavoro o in quanto pensionati di anzianità.
Come vedi si torna al problema pensioni.....

Francesco