Titolo

Abbiamo ciò che meritiamo

1 commento (espandi tutti)

Hai ragione, e confermo questa impostazione mentale in modo particolarmente acuto nei dipendenti pubblici, almeno quelli che io conosco. Ma è una cosa diffusa anche al di fuori del settore pubblico, tocca i lavoratori del settore privato, e sconfina addirittura nella mente dei dirigenti. Questo almeno per quel che vale la mia esperienza in cui discussioni di questo tipo, suggerite dalla crisi economica, non sono più tanto rare.

Il problema nasce a scuola. Si dovrebbe cominciare da li a insegnare le basi di funzionamento dell'economia di mercato (visto che con essa viviamo), e di difesa dei principi di libertà. La scuola invece è preoccupata di formare piccoli balilla.

D'altra parte l'ansiosa attesa da parte del GNI (guardia nazionale italiana) della benedizione del governo non lascia certo ben sperare, anche perché essa si nutre di un sottobosco in cui l'ideologia fascista serpeggia. Che poi io chiamo "comunismo di destra".