Titolo

I Valori di Borsa di alcune societa' italiane, sei mesi dopo

1 commento (espandi tutti)

Tutto molto giusto e corretto, e non mi dilungherò sui titoli sottovalutati o in linea , ma dico la mia sull'unico titolo sopravvalutato: la FIAT.

Non faccio l'analista di Borsa, ma secondo me il titolo FIAT è sopravvalutatissimo e farà un bel tonfo, penso sia mantenuto artificialmente dalle banche che hanno ancora in pancia diversi warrant e azioni successivi alla crisi precedente.

Non c'è alcun motivo reale: gli incentivi staranno eviatndo il crollo totale del mercato, ma non c'è niente da stare allegri: a Febbraio c'è stato un penoso +2% , ma calcolato su Gennaio, ed è tutto dire.

Ancora: non conosco i dettagli approfonditi dell'accordo FIAT-CHRYSLER, ma secondo me il boccone americano sarà indigestissimo: la scelta di portare in USA Alfa Romeo (che eccetto la Mito ha una gamma molto vecchia) e la 500 (gli americani acceteranno di guidare un giocattolino che potrebbe entrare comodamente nei cassoni dei loro Pick-up?) non mi sembra una scelta azzeccata, mentre per gli USA potevano andar bene i nuovi motori benzina TSI (su cui FIAT e Volkswagen sono all'avenguardia) molto potenti e poco assetati e in grado di motorizzare quelle schifezze che si vendono in USA , oltre al pianale della Croma, che è la base di molti progetti FIAT per vettura "grandi".

Solo che io sono Marco Esposito e non conto un piffero, dall'altro lato c'è Sergio Marchionne.

Sarà, ma io mi terrei alla larga dal titolo FIAT...