Titolo

Università di serie A e di serie B?

2 commenti (espandi tutti)

mi segnalano questa iniziativa

http://w3.disg.uniroma1.it/unira/index.php

ciao,

Francesco

----------

Trasformiamo l'Università!   Un paese moderno non può fare a meno di un efficace sistema di istruzione superiore. Il nostro non lo è soprattutto per responsabilità politiche, ma anche per non secondarie responsabilità accademiche. Esiste tuttavia una componente significativa nell'Università che ha sostenuto ad un livello dignitoso ricerca e didattica e che deve essere ascoltata per riformare l'Università. Noi vogliamo darle voce. Universitas Futura auspica per l'Università una riorganizzazione strutturale con un piano complessivo di lungo termine, avendo chiari gli obiettivi finali:   1. Autonomia, con livello mimino di burocrazia, ai Dipartimenti nel reclutamento, nella ricerca e nella didattica. 2. Valutazione ex-post come meccanismo dichiarato a priori per determinare i finanziamenti alle strutture ed ai singoli. 3. Livelli salariali secondo standards europei ai giovani strutturati e non strutturati. 4. Allineamento ai paesi avanzati della percentuale di PIL dedicata alla ricerca.   Oggi crediamo, anzi siamo obbligati a credere, che in tutti gli schieramenti politici, di governo ed opposizione, vi siano persone che comprendono queste istanze; a loro rivolgiamo un appello, offrendo un documento programmatico con delle linee guida per quei cambiamenti dovuti da tempo. Invitiamo ricercatori e professori ad aderire al documento (pdf ) di Universitas Futura entro il 16 marzo 2009.

Riguardo l'iniziativa Universitas Futura, ho partecipato alle discussioni che hanno portato all'elaborazione del documento, questa e' la mia bozza personale di documento dove ho raccolto le mie proposte.